Curry: “Io e Messi siamo uguali, mi fa incollare alla tv”

Curry: “Io e Messi siamo uguali, mi fa incollare alla tv”

curry

Mettere sullo stesso piano, o quanto meno provare ad avvicinare campioni di sport differenti, è sempre stata un’operazione affascinante e romantica. E’ quello che è successo nella notte NBA  quando Wardell Stephen Curry, alla 16^ vittoria consecutiva con i suoi Golden State, in un’imponente conference call è stato accostato al fenomeno Lionel Messi. L’MVP dell’ultima regular season, impegnato intanto a far registrare record su record, non si è fatto trovare impreparato nemmeno su questo fondamentale, dichiarando la sua passione per la Pulga Argentina.

FENOMENO LEO – “Io sono il Messi della NBA o lui è il Curry del basket? Non lo so, ma di sicuro siamo entrambi dei creativi ogni volta che giochiamo. Io quando scendo in campo cerco di fare cose fantasiose, crossover ed essere il più imprevedibile possibile. E Messi fa lo stesso. Sono un suo grande fan, perché ogni volta che tocca palla sai che può succedere qualcosa di speciale. Mi incollo alla tv ogni volta che lo vedo”.

INCREDIBILE STREAK – “Ma per noi è importante avere obiettivi tangibili. Nessuno ha parlato di questo record fino alla settimana scorsa, dopo che abbiamo vinto l’11ª o la 12ª partita. Sappiamo bene che in NBA tutto può succedere, e che le squadre migliori sono quelle che si concentrano su ogni singola partita. Credo di essere stato quello che ha parlato di più delle 33 vittorie di fila, perché conosco un po’ la storia. Continueremo a giocare al massimo e speriamo di riuscire a battere quel record, anche se magari non cominceremo a parlarne fino alla 30° vittoria. Ma se non ci dovessimo riuscire non sarà affatto una delusione”.