Ranieri: “Ma quale titolo, l’obiettivo è la salvezza”

Ranieri: “Ma quale titolo, l’obiettivo è la salvezza”

ranieri

In un campionato lungo, logorante ma soprattutto competitivo come solo la Premier League sa essere, perdere di vista l’obiettivo a stagione in corso potrebbe portare a conseguenze poco piacevoli. Claudio Ranieri da Testaccio, pur non avendo sempre raccolto ciò che di buono ha seminato, come esperienza può essere considerato un top manager e, probabilmente nel momento più alto della storia del suo Leicester, riporta tutti con i piedi per terra. Guardare la classifica, osservare la caselle alla voce sconfitte e gustarsi i gol di Jamie Vardy potrebbe provocare sbalzi di umore a molti, non al tecnico romano. Nella settimana che l’ha visto in testa alla classifica, e alla vigilia dell’impronosticabile big match contro il Manchester United, Ranieri fa chiarezza sul momento della sua squadra ma soprattutto sei reali obiettivi stagionali.

OBIETTIVO SALVEZZA – “Wenger dice che siamo in corsa per il titolo? Ringrazio Arsene ma lui sa benissimo come stanno le cose. Il nostro obiettivo è raggiungere quota 40 punti e sono fiducioso su questo. Non sono d’accordo con chi dice che possiamo rimanere in testa ma sono felice per i miei tifosi, che si stanno godendo, e parecchio, questa situazione. Penso che stiamo costruendo bene e credo che il prossimo anno il Leicester continuerà a crescere un pochino e potrà competere più in alto, questo è il nostro progetto”.

NE PARLIAMO FRA 2 MESI – “Sappiamo benissimo che prima o poi arriverà una sconfitta ma non è questo il problema. Dobbiamo pensare a mostrare il nostro carattere, il nostro forte spirito di squadra. Poi vediamo come va nei prossimi due mesi e allora forse potrei cambiare obiettivo”.