Napoli, Higuain elogia Sarri: “E’ un uomo vero”

Napoli, Higuain elogia Sarri: “E’ un uomo vero”

higuain

A due giorni dall’attesissimo scontro al vertice tra Napoli e Inter, il fuoriclasse azzurro Gonzalo Higuain ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera. El Pipita ha parlato del suo rapporto con Maurizio Sarri, della città di Napoli e dei suoi colleghi attaccanti in Serie A. Il tutto liquidando con un secco “no comment” le parole dell’interista Felipe Melo, che dalle colonne della Gazzetta dello Sport non le ha certo mandate a dire al bomber argentino.

Higuain ha racontato di avere un ottimo rapporto con la piazza napoletana, e di esaltarsi quando gioca al San Paolo: “Quando i nostri tifosi sono con noi diventiamo ancora più forti. Noi abbiamo bisogno di loro e loro hanno bisogno di noi: questo è il tandem perfetto per lottare e per vincere”.
I tifosi in particolare sono molto legati al loro fuoriclasse, che ha ormai colmato il vuoto lasciato nei loro cuori da Cavani tre anni fa: “La gente è stata straordinaria con me dal primo giorno, ogni volta che gioco al San Paolo me lo fa sentire. Io ho solo parole d’amore e di ringraziamento”.
Per questo girare per strada è un’utopia: “tento di conoscere la città, ma dopo tre anni ancora non la conosco al 100%, questo dà l’idea di quanto esco. Poi da casa mia c’è una vista meravigliosa”.
L’avvio di stagione di Higuain è stato straordinario, dopo 3 anni in Italia in molti non hanno dubbi sul fatto che sia l’attaccante più forte del campionato ma l’argentino tiene i piedi per terrra: 
“È una valutazione per gli altri, non per me. Sono ancora giovane, credo di poter ancora crescere e imparare, io ho in mente solo questo. Sono arrivati nuovi giocatori come Kalinic, Dzeko, Mandzukic e giornata dopo giornata stanno dimostrando cosa valgono. Icardi? Non è da tutti avere 22 anni ed essere il capitano dell’Inter. Può ancora migliorare, dipende solo da lui”.
Il vero segreto di questo Napoli tuttavia, sembra essere Maurizio Sarri. L’ex allenatore dell’Empoli in estate ha rivoluzionato il modo di lavorare a Castel Volturno, e ha ridato motivazioni forti allo stesso Higuain: “Io e il mister abbiamo parlato a Dimaro e questo incontro mi ha cambiato, perché ho visto un uomo vero che dice a tutti quello che deve dire, me compreso. Non si deve essere troppo intelligenti per capire che lui ha avuto un ruolo nel mio miglioramento. Rispetto al fatto che l’anno scorso fossi più nervoso non lo condivido, è solo che i risultati ora sono migliori. Si è dimostrato umile con tutti. Poi dice quello che pensa ed essere onesti è la cosa più importante. Magari non ti piace tutto quello che ti dice, ma quello che non ti piace te lo dice per farti migliorare”.