Lombardo: “Tourè aveva detto sì all’Inter”

Claudio Cafarelli
01/12/2015

Lombardo: “Tourè aveva detto sì all’Inter”

yaya-touré

Attilio Lombardo ospite del programma House of Football condotto da Paolo Di Canio a Fox Sports (canale 204, Sky) in onda ogni lunedì alle 20.00, parlando del Manchester City e di Roberto Mancini ha dichiarato: “Il City è cresciuto grazie agli acquisti mirati di Roberto Mancini. Abbiamo sempre lottato per vincere lo scudetto, magari facendo poca strada in Champions come del fatto il City ha continuato a fare anche negli anni successivi. Con Roberto ci sentiamo molto spesso e l’esperienza come suo collaborator ai Citizens è stata fantastica”.

L’ex centrocampista, tra le altre di Sampdoria, Juventus e Lazio ha parlato anche di Yaya Tourè, molto vicino all’Inter questa estate: “C’era la disponibilità da parte di Tourè di andare all’Inter quest’estate. Era l’obiettivo numero uno di Roberto Mancini. Il giocatore e Mancini erano d’accordo. Poi evidentemente qualcosa non è andato tra le società”.

Sui tre finalisti per il Pallone d’Oro ha detto: “Messi e Neymar sono un passo avanti rispetto a CR7. I due del Barcellona sono quasi alla pari. E forse Neymar ha ancora qualcosa di più per quello che sta facendo adesso”.

Su Diego Costa e sul suo lancio della pettorina verso Mourinho in panchina ha concluso: “Ogni tanto bisogna saper trattenere le emozioni. Anche quelle negative. Il gesto che ha fatto non è stato bellissimo”.

Le parole di Attilio Lombardo confermano le indiscrezioni di mercato che volevano Yaya Tourè vicino all’Inter quest’estate. Lo stesso Roberto Mancini a giugno dichiarò: “È stato lui a dirmi che voleva cambiare aria. Ho passato sei mesi a spiegargli cosa avrebbe trovato all’Inter, poi ha parlato con il Manchester City ed è uscito dai radar. Non ci ho messo ancora una pietra sopra, aspetto la sua versione dei fatti e nel frattempo continuo a sperare. Altrimenti perché per sei mesi mi ha detto che voleva venire a Milano?”