Home Italia Coppa Italia: Sassuolo-Cagliari 0-1, “segna sempre Marco Sau”

Coppa Italia: Sassuolo-Cagliari 0-1, “segna sempre Marco Sau”

Sau

Sono gli ospiti a guadagnare gli ottavi di finale di Coppa Italia: ecco analisi e pagelle di Sassuolo-Cagliari.

 

CHIAVE TATTICA – Tra i due 4-3-3 ad iniziare meglio è quello del Cagliari, che specie sulla fascia destra sfrutta le sovrapposizioni di Balzano e gli inserimenti di Tello nella fitta nebbia del Mapei Stadium. Ospiti che cercano di far transitare il pallone al giovane regista Colombatto per provare ad impostare dal centro, mentre il Sassuolo sembra agire prevalentemente in contropiede. In particolare la posizione di Floro Flores fa da collante tra centrocampo e attacco per provare a ferire la difesa avversaria. I neroverdi si muovono sempre meglio ma il Cagliari sfrutta la sua velocità di manovra per passare in vantaggio, in maniera anche piuttosto meritata. Il Sassuolo soffre tantissimo con Longhi sulla fascia sinistra: il calciatore viene continuamente preso in infilata dagli avversari, che servono spesso cross importanti per il centravanti Cerri. Di Francesco prova a porre rimedio all’emorragia dei suoi inserendo Peluso a sinistra e Politano in luogo di Duncan, con la squadra che passa ad un 4-2-4 con Berardi e Politano in esterna. Il dominio dei ragazzi di Rastelli è piuttosto evidente: la fase difensiva è rocciosissima, così come quella mediana che risulta decisamente superiore a quella degli avversari. I padroni di casa attaccano in maniera piuttosto confusa, sfruttando la maggiore superiorità nella zona offensiva, facendo abbassare il baricentro dei rossoblu. Il fattore è senz’altro l’ex pescarese Politano, sempre pronto a puntare l’uomo sfruttando la sua tecnica e a cercare di arrivare spesso in area di rigore per un cross da servire ai compagni. Pur non riuscendo più a ripartire, il Cagliari tiene botta e si guadagna la prestigiosa sfida degli ottavi contro l’Inter.

I PROTAGONISTI – Prestazione più che positiva del settore di destra del Cagliari: Balzano e Tello fanno ammattire la difesa avversaria con le loro giocate. Bene anche Farias e Sau, nel Sassuolo impalpabile Berardi ma il peggiore in campo è Longhi.

LA GIOCATA – Farias dà sfoggio della sua classe nell’azione precedente al gol: riceve palla, tunnel a Pellegrini e destro potente che per poco non batte Pegolo.

IL MOMENTO – Specialmente nel primo tempo il Sassuolo avrebbe far dovuto valere il teorico valore superiore dettato anche dal campionato di competenza, cercando di aggredire subito l’avversario per intimidirlo. Tale azione è svolta benissimo invece dal Cagliari che, da pseudo underdog, domina per almeno 60′ al Mapei Stadium.

 

 

TABELLINO SASSUOLO-CAGLIARI

FORMAZIONI
SASSUOLO (4-3-3): Pegolo 6; Gazzola 5,5, Ariaudo 6, Acerbi 6, Longhi 4,5 (53′ Peluso 6); Biondini 6, Pellegrini 5,5, Donsah 5,5 (57′ Politano 6,5); Berardi 5, Falcinelli 5,5, Floro Flores 5,5 (67′ Defrel 6). All. Di Francesco

CAGLIARI (4-3-3): Cragno 6,5; Balzano 6,5, Benedetti 6, Salamon 6,5, Barreca 6; Deiola 6, Colombatto 6, Tello 7; Farias 6,5 (90′ Bernardi s.v.), Cerri 6, Sau 6 (56′ Giannetti 5,5). All. Rastelli

AMMONITI: Pellegrini (S) – Sau, Cragno, Balzano, Cerri (C)

MARCATORI: 35′ Sau

ARBITRO: Gavillucci

Previous articleCarpi-Vicenza 2-1, nella nebbia spuntano Matos e Borriello
Next articleRassegna stampa Italia: all’Olimpico Lazio-Juventus
Giornalista pubblicista, studente di Scienze Motorie. Calcio, tennis, wrestling. La scrittura come passione, lavoro e veicolo emotivo. Su Contra-Ataque perché proporre qualcosa di differente, al giorno d'oggi, è fondamentale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here