Real Madrid, l’avversario della Roma in Champions League

Eduardo Barone
14/12/2015

Real Madrid, l’avversario della Roma in Champions League

real-madrid

Dall’urna di Nyon non esce una pallina fortunata per la Roma. Il Real Madrid sarà l’avversario dei giallorossi negli ottavi di Champions League. Garcia, quindi, dopo aver affrontato i marziani del Barcellona, se la vedrà ora con i galacticos del suo rivale Rafa Benitez.

LA SQUADRA – La formazione di Benitez utilizza il modulo 4-3-3 per sfruttare il più possibile il proprio peso specifico offensivo. L’artiglieria pesante dei blancos è Il BBC, tridente dei sogni formato da Bale, Benzema e Ronaldo e secondo forse solo al Neymar-Messi-Suarez del Barcellona. Va detto però che Bale è stato impiegato in alcune partite anche nel ruolo di trequartista, ma questa posizione scelta da Benitez non sembra aver convinto. Il fulcro di centrocampo è Modric, regista alla Pirlo che innesca la manovra e detta i tempi di gioco. Accanto a lui giocatori di quantità e qualità. Kroos è un centrocampista di corsa la cui presenza totale nel reparto è di notevole importanza per la squadra. Benitez poi schiera in campo uno tra Isco e James Rodriguez, come giocatore di raccordo tra centrocampo e attacco. In difesa la coppia classica è quella formata da Sergio Ramos e Pepe, ma, a causa anche di alcuni infortuni, il giovane Varane sta acquisendo sempre più rilevanza per Benitez (così come l’altro centrale Nacho), finendo spesso schierato titolare. Un’altra fonte di produzione di gioco sono le fasce. La spinta a destra di Danilo (oppure Carvajal per l’occasione), nel ruolo di terzino fluidificante, è stata spesso molto preziosa. A sinistra invece c’è il solito affidabile Marcelo. Tra i pali il titolare è  Keylor Navas, agile e felino portiere costaricano, alternato a volte con lo spagnolo Kiko Casilla.

REAL MADRID – (4-4-3): Keylor Navas; Danilo, Ramos, Pepe, Marcelo; Kroos, Modric, Isco; Bale, Benzema, Ronaldo.

LA STELLA – Cristiano Ronaldo è ovviamente la stella più fulgida del firmamento blanco. Il fuoriclasse portoghese ha detto di sentire la mancanza dell’ex tecnico Ancelotti, ma di stare bene ora con Benitez nonostante qualche incomprensione iniziale. La sua classe è chiaramente impossibile da neutralizzare e se dovesse capitare in una delle sue giornate in stato di grazia ci sarebbe davvero poco da fare per la Roma. La fascia sinistra (e non solo) saranno le zone di fuoco del match, che Ronaldo violenterà per raggiungere la porta avversaria. Quest’anno Cr9 ha segnato ben 11 reti in Champions, record assoluto nei gironi, e 10 reti in Liga. I Galacticos però non hanno un solo trascinatore, ecco perché il tridente composto anche da Benzema e Bale (BBC) sarà la principale minaccia da affrontare per gli uomini di Garcia.

LA STAGIONE – Per gli standard delle merengues, sopratutto per i tifosi, fin’ora non è stata una stagione eccezionale. Il Real si è qualificato primo nel proprio girone Champions, sopra Psg, Shaktar e Malmoe. Benitez però in campionato scricchiola: terzo in classifica alle spalle di Barcellona e Atletico Madrid che sono avanti di cinque punti.