SHARE

CWncHT9WEAUXHnu

Allo Stadio Dall’Ara si affrontano due squadre che nelle ultime settimane sono state le vere “sorprese” del nostro campionato, Bologna ed Empoli. Le due compagini scendono in campo sin da subito con la giusta verve, al fine di ottenere il massimo risultato possibile per tentare la scalata in classifica ed assicurarsi quanto prima la salvezza matematica. Grande primo tempo, bella partita anche nella ripresa. Tante emozioni e un super Maccarone. Ottimo il lavoro di Donadoni e Giampaolo con le rispettive squadre. La vittoria la conquista, però, il tecnico dei toscani insieme ai suoi ragazzi: Bologna-Empoli termina 2-3.

CHIAVE TATTICA – Roberto Donadoni disegna il suo Bologna con un 4-3-3: Mirante in porta e difesa composta da Rossettini, Oikonomou, Gastaldello e Masina; al centro del campo Crisetig, affiancato da Taider e Donsah, in attacco ritorna Brienza a sostegno di Mounir e Destro. L’Empoli di Giampaolo scende in campo con un 4-3-1-2: Skorupski tra i pali con Laurini, Tonelli, Costa e Mario Rui a comporre il pacchetto difensivo; al centro del campo la qualità di Paredes, Zielinski e Buchel, qualche metro più avanti Saponara in appoggio a Pucciarelli e Maccarone. Le prime battute di gara vedono Bologna ed Empoli studiarsi inizialmente per poi tentare qualche affondo, il Bologna ci prova da palla inattiva mentre il primo vero tiro in porta è quello di Maccarone al 6’ minuto, ma Mirante si fa trovare pronto in tuffo. Il centrocampo dei toscani gioca bene palla, con Paredes a pulire tutti i palloni e impostare la giocata offensiva. L’ex Roma, adattato da Giampaolo da vertice basso del centrocampo, tocca palla spesso alla ricerca di Saponara che si inserisce centralmente, favorito dai movimenti ad allargarsi di Pucciarelli e Maccarone. Il Bologna controlla in difesa, ma non riesce ad uscire benissimo palla al piede, affidandosi a qualche lancio lungo di troppo alla ricerca di Mattia Destro. Al 18’ grande azione dell’Empoli: Buchel disegna un assist perfetto per Saponara che, solo davanti a Mirante, viene chiuso dal portiere ex Parma in calcio d’angolo. Il pallino del gioco è ormai nelle mani dell’Empoli che al 24’ trova il meritato vantaggio con Pucciarelli, assistito da Saponara dopo un’arrembante azione corale. Avvincente la manovra dell’undici di Giampaolo, con il tiro di Pucciarelli deviato da Rossettini alle spalle di Mirante. Al 27’ il Bologna va vicino al pareggio con il solito Rossettini che colpisce non bene, disturbato da Costa, una palla inattiva calciata da Brienza. Nemmeno un giro di lancette che l’Empoli, in ripartenza, colpisce un palo con Pucciarelli, nuovamente assistito da Saponara. Al 30’ arriva anche il primo tiro in porta di Destro, che controlla bene palla e si gira in area, ma calcia troppo alto. Il Bologna ora gioca meglio, Crisetig e Brienza entrano maggiormente nelle azioni offensive dei padroni di casa e la squadra ne trae giovamento: proprio da un bel filtrante di Brienza per Destro nasce il calcio di punizione che lo stesso ex Cesena, al 36’, trasforma con un grande sinistro all’incrocio. E’ il Bologna ora a fare la partita, ma proprio nel miglior momento dei padroni di casa arriva il sorpasso dell’Empoli: palla morbida di Zielinski a scavalcare la difesa e Maccarone che a volo trafigge Mirante al 42′. Il primo tempo non finisce così, troppo facile: allo scadere Destro va a recuperare in area di rigore una palla spazzata in avanti dalla sua difesa, fa a sportellate con la retroguardia toscana e, con caparbietà e fortuna, supera Skorupski. Si chiude sul 2-2 un bel primo tempo.

Inizia la seconda frazione di gioco e dopo meno di tre minuti l’Empoli trova il gol del 2-3: Pucciarelli tiene vivo un pallone destinato a finire sul fondo, cross al centro per Maccarone che fa doppietta. Il Bologna non ci sta e risponde subito con Taider, chiuso da Skorupski. La partita è bella ed avvincente, con le due squadre che lottano in mezzo al campo e partono in velocità alla ricerca della rete. Le due compagini si affrontano a viso aperto, senza badare troppo a coprirsi. Al 34′, infatti, il Bologna sfiora il pareggio con Destro che di testa colpisce la traversa, con tocco leggero ma decisivo di Skorupski. La partita va avanti così fino ai minuti finali, con il Bologna che cerca di raggiungere il pareggio e l’Empoli che si difende e riparte in contropiede. Il match, però, termina così: un sorprendente Empoli vince in casa di un Bologna che ha comunque lottato fino alla fine.

I PROTAGONISTI – Grande partita e diversi protagonisti, uno su tutti Massimo Maccarone. Gli anni passano ma, come il vino, BigMac migliora con l’età che avanza: una doppietta, grandi giocate, personalità, c’è tutto nella gara dell’uomo squadra del sorprendente Empoli di Giampaolo. Grande partita anche per il centrocampo toscano, l’intuizione del tecnico ex Cremonese: la partita del trio Zielisnki-Paredes-Buchel è sontuosa. Molto bene il solito Saponara con le sue accellerazioni e il suo assist a Pucciarelli. Anche l’attaccante è autore di un grande match, condito dalla realizzazione personale e dall’assist per il secondo gol di Maccarone. Decisivo anche Skorupski, che in più di un’occasione rispedisce al mittente gli attacchi dei padroni di casa. Tra le fila del Bologna bene Brienza, autore di un gran gol da calcio piazzato, meno bene il centrocampo emiliano. La linea difensiva un po’ in affanno su Saponara e Pucciarelli, con Gastaldello e Oikonomou che non sono riusciti mai a chiudere l’ispirato Maccarone. In avanti il Bologna è solo Destro, che si accende ad intermittenza: il gol è una sua invenzione, un mix di caparbietà e fortuna, la traversa gli nega la seconda gioia personale.

LA GIOCATA – La giocata è quella che vede protagonisti Maccarone e Zielinski al 42′: l’ex Udinese riparte palla al piede, bel tunnel ai danni di un avversario e, in seguito, palla a scavalcare la difesa per Maccarone che, con un tocco al volo, supera Mirante per il suo primo gol della partita.

IL MOMENTO – Il gol del vantaggio ospite all’inizio della ripresa: la caparbietà di Pucciarelli che trasforma una palla sporca nell’assist per il solito Maccarone, in rete per la seconda volta in questa gara. Un gol che intimidisce i padroni di casa, i quali non riescono più a riagguantare il risultato.

TABELLINO E PAGELLE DEL MATCH:

Bologna-Empoli 2-3 (24′ Pucciarelli, 36′ Brienza, 42′ Maccarone, 45′ Destro, 48′ st Maccarone)

BOLOGNA (4-3-3): Mirante 5.5; Rossettini 6, Oikonomou 5.5, Gastaldello 5.5, Masina 6; Taider 6, Crisetig 5.5 (55′ Falco 5.5), Donsah 5.5 (52′ Pulgar 5); Mounier 5.5 (84′ Mancosu sv), Destro 6.5, Brienza 6.5 . Allenatore: Roberto Donadoni

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski 6.5; Laurini 6 (78′ Zambelli sv), Tonelli 6.5, Costa 6, Mario Rui 6; Zielisnki 7 (84′ Croce sv), Paredes 7, Buchel 6.5; Saponara 6.5; Pucciarelli 7, Maccarone 8 (68′ Livaja 5.5). Allenatore: Giampaolo

SHARE