SHARE

original

In programma stasera allo Stadio Dall’Ara l’anticipo di questa 17/a giornata di Serie A, in scena Bologna-Empoli. La squadra di Roberto Donadoni, dopo le vittorie conquistate contro il Napoli e il Genoa, sabato scorso al Ferraris, scenderà in campo con l’intento di ben figurare dinnanzi al proprio pubblico e di sfruttare il periodo positivo per risalire in classifica. Donadoni dovrà fare a meno degli infortunati Giaccherini e Rizzo, oltre allo squalificato Diawara. L’Empoli di Marco Giampaolo viene da tre vittorie di fila e sta attraversando un periodo davvero felice, complice il bel gioco e gli ottimi risultati. I toscani attualmente sono noni in classifica, a quota 24, mentre il Bologna ha conquistato 19 punti. Queste le formazioni ufficiali che scenderanno in campo alle 20:45.

Bologna-Empoli, le formazioni ufficiali:

Bologna (4-3-3): Mirante; Rossettini, Oikonomou, Gastaldello, Masina; Taider, Crisetig, Donsah; Mounier, Destro, Brienza. All.: Donadoni.

Empoli (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Tonelli, Costa, Mario Rui; Zielinski, Paredes, Buchel; Saponara; Pucciarelli, Maccarone. All.: Giampaolo.

COSI’ DONADONI, BOLOGNA: “Per battere l’Empoli servirà una gran prova di spessore, è una partita veramente importante e deve essere affrontata con grande impegno e maturità. Quella contro la squadra di Giampaolo è una gara per me molto significativa. Sarà una delle partite più difficili: la classifica dei nostri avversari parla chiaro. Le nostre motivazioni dovranno essere massime e guai a trascurare qualcosa, servirà esprimere una prestazione di altissimo spessore, migliorandosi rispetto a Genova. Crisetig è pronto per sostituire Diawara e non ho dubbi sulla sua affidabilità, non è certo colpa sua se non ha trovato molto spazio. In questa squadra c’è posto per tutti, soprattutto per chi come lui ha sempre mostrato disponibilità al sacrificio. Nessuno stravolgimento senza Amadou. Gli ho detto che farsi espellere, qualunque cosa sia successa a Genova, non è mai d’aiuto per i compagni. A me è capitato una sola volta in carriera per un fallo di reazione dopo aver ricevuto degli sputi da un avversario. Mi giocai la finale di Champions. Dobbiamo migliorare sia individualmente che come collettivo, credendo ancora di più nelle nostre capacità”.

COSI’ GIAMPAOLO, EMPOLI: “Il Bologna è in salute, è una squadra aggressiva che gioca palla a terra. In settimana ho visto grande attenzione negli allenamenti, non ho sentore di un calo di tensione e mi auguro una gara di livello. La pausa è positiva. Abbiamo tutti bisogno di staccare un attimo. Potremo recuperare dei giocatori importanti come Croce, Saponara e Mchedlidze. Comunque ai giocatori gli abbiamo dato i compiti a casa per non staccare definitivamente. Maiello forse è recuperabile, stamani non si è allenato ma può esserci. Croce è un giocatore che entra velocemente in condizione e ha l’intelligenza giusta per correre bene sul campo. Anche se non è al meglio lo maschera bene. Sogno la salvezza, è quello il nostro obiettivo. Dobbiamo arrivare velocemente intorno a quota 40. Se perdiamo il nostro spirito è finita, oggi le differenze sono sottili e lo dimostra anche la Coppa Italia. Sono convinto che non andrà via nessuno nel mercato di gennaio e le sirene le gestiremo”.

SHARE