SHARE

12395096_10207269876778572_465497801_n

Un derby tra paradiso e inferno. La spunta il più quotato Pescara, ora sì, nei piani alti della classifica. Precipita il Lanciano, penultimo e lontano, lontanissimo dalla salvezza. Resta a secco Lapadula, capocannoniere del torneo di serie B, delude ancora Cocco ma il delfino gioca di squadra e si aggiudica tre punti pesantissimi in ottica play off. Non basta il cuore ai padroni di casa che nella ripresa hanno provato a riaccendere una partita che sembrava già spenta. Confusionale e improduttivo, un po’ per sfortuna un po’ per imprecisione, l’assalto finale. Ora, la panchina di D’Aversa, è più in bilico che mai.

 

LANCIANO-PESCARA 1-2

-Analisi tattica La mette sul palleggio il Pescara, dotato di un tasso tecnico decisamente superiore. Bene la mediana a tre proposta da Oddo ma fanno poco gli attaccanti: poco mobile Lapadula (meglio nella ripresa) pressoché nullo il contributo di Cocco, bocciato dal tecnico nel corso della ripresa. Il delfino vince grazie ad una gara pragmatica, da squadra consapevole della sua forza. Troppo arruffone il Lanciano: dopo un inizio a spron battuto, i padroni di casa mollano la presa e concedono campo agli ospiti. Positiva la reazione maturata nella ripresa. La squadra è viva ma la classifica comincia a farsi davvero pesante: la salvezza dista ora sei punti.

-Protagonisti Gianluca Caprari su tutti. L’ex talento della primavera giallorossa, parte in solitaria, supera un avversario e lascia partire un destro imprendibile per Casadei. Raddoppia capitan Memushaj su rigore.

-Giocata: All’undicesimo della ripresa è Di Cecco a riparire il match: il centrocampista del lanciano raccoglie una respinta corta di Fioriloa e sigla il gol del definitivo 1-2

-Momento Al 90’ trema Fiorillo: Bordon colpisce di testa su calcio d’angolo, la palla accarezza l’incrocio e termina sul fondo

 

LANCIANO-PESCARA 1-2: TABELLINO E PAGELLE

 

Lanciano (4-3-2-1): Casadei 6; Pucino 6, Rigione 5.5, Amenta 6 (1’st Boldor 6) Mammarella 5.5; Di Cecco 6 (40’st Bacinovic sv) Paghera 5, Di Francesco 5.5; Piccolo 6.5, Marilungo 6; Padovan 5 (30’st Larini sv). All. D’Aversa.

Pescara (4-3-1-2): Fiorillo 6.5; Zampano 6, Campagnaro 6.5, Zuparic 6, Crescenzi 6.5; Benali 6, Bruno 6 (22’st Mandragora 6) Memushaj 6.5; Caprari 7; Cocco 4.5 (13’st Selasi 6) Lapadula 6. All. Oddo.

Arbitro: Aureliano

Reti: 26’pt Caprari (P), 4’st Memushaj (P), 11’st Di Cecco (L)

Note: Ammoniti Paghera, Boldor, Di Cecco, Bruno

SHARE