SHARE

hiddink

Il Chelsea ha deciso: la squadra sarà guidata fino a fine stagione da Guus Hiddink. che già traghettò la squadra da febbraio a giugno 2009 sfiorando l’approdo alla seconda finale di Champions League consecutiva per il club di Londra ed alzando al cielo una F.A Cup. L’ex c.t dell’Olanda ha firmato un contratto fino a giugno 2016.

Mancava solo l’ufficialità, ed è puntualmente arrivata: Guus Hiddink è il nuovo allenatore ad interim del Chelsea. Il tecnico olandese, reduce dalla fallimentare esperienza da c.t dell’Olanda, si siede per la seconda volta in carriera sulla panchina dei Blues, dopo l’avventura durata pochi mesi nel 2009.
Dopo l’addio di Josè Mourinho, il club di Roman Abramovich ha dunque deciso di affidare la guida della squadra ad un altro ex, in attesa di dare l’assalto in estate a uno degli allenatori top in Europa. Le voci sul pressochè certo ritorno di Hiddink cirvolavano già poche ore dopo la dipartita dello Special One, mentre nella giornata di ieri si era capito che per l’annuncio era questione di ore. Questo il comunicato ufficiale apparso sul sito web del Chelsea pochi istanti fa: “Chelsea Football Club conferma che Guus Hiddink è stato nominato manager della prima squadra sino al termine della stagione. Il proprietario e il Consiglio danno il bentornato ad un allenatore con grande esperienza ad alti livelli e il successo , compresa  la sua precedente esperienza con il club nel 2009, quando abbiamo alzato la FA Cup. Mister Abramovich e il Consiglio ritengono che Guus abbia tutto ciò che serve per ottenere il meglio dalla nostra talentuosa squadra”.

Ecco le prime parole di Hiddink da neo allenatore del Chelsea: “Sono entusiasta di tornare a ‘Stamford Bridge’, il Chelsea è uno dei migliori club al mondo anche se attualmente non occupa la posizione che meriterebbe. Tuttavia sono convinto che potremo invertire la rotta. Non vedo l’ora di lavorare con i giocatori, lo staff e ritrovare il mio rapporto con i tifosi”.

SHARE