SHARE

inter-lazio

Diramate le formazioni ufficiali di Inter-Lazio, posticipo della 17° giornata di Serie A 2015/16.

Inter-Lazio formazioni ufficiali

Inter (4-2-3-1): Handanovic; Miranda, Murillo, Montoya, Telles; Melo, Medel; Perisic, Biabiany, Jovetic, Icardi. All. Mancini.

Lazio (4-3-3): Berisha; Konko, Hoedt, Mauricio, Radu; Parolo, Milinkovic, Biglia; Felipe Anderson, Matri, Candreva. All. Pioli.

Inter-Lazio, le sensazioni 

Mancini – “Di sicuro non cambieremo 9-10 giocatori, ma nenache 2-3. Stiamo così, poi vediamo: se qualcuno chiederà di essere ceduto per andare a giocare di più, valuteremo. Nagatomo resta, è sempre pronto. Calleri? Non è come i giovanissimi di cui parliamo spesso, ha un’età e un’esperienza tali che potrebbe essere già adatto al campionato italiano. Dobbiamo migliorare. È diverso prendere la squadra in corsa rispetto ad inizio stagione. È stato un vantaggio valutare la squadra l’anno scorso, ci è servito per quest’anno. L’Inter era undicesima, non era normale. Ci sono annate sfortunate o di ricostruzione, ma credo che l’Inter dovrebbe stare in alto. Per raggiungere qualcosa di importante tutte le componenti che ruotano attorno al club devono essere in sintonia e avere una buona connessione. Se c’è armonia penso che possa essere di aiuto, perché poi quando perdi e ci sono momenti di difficoltà è bello avere un gruppo forte, unito”.

Pioli – “Giovedì abbiamo avuto un’iniezione di fiducia importante. Facile aspettarsi una gara complicata, contro un avversario che sembra imbattibile. Dovremo fare la migliore prestazione della stagione e siamo in condizione di farlo. Contro l’Inter gara della svolta? È possibile, riuscire a fare risultato ci darebbe grande convinzione, prima della sosta e con una classifica che al momento piange. Ci potrebbe davvero dare molto per il nostro futuro. Siamo contenti del turno passato, soprattutto dello spirito mostrato e della qualità messa in campo. La squadra ha espresso grande ardore, mentre sulle qualità dei giocatori non credo ci siano dubbi. Giocando con aggressività possiamo fare risultato. E quando ci dice male, come successo anche giovedì sera quando siamo andati in svantaggio, possiamo anche reagire e rimontare”.

 

Stefano Mastini

SHARE