Home Estero Arsenal-Manchester City 2-1, Walcott e Giroud fanno volare i Gunners

Arsenal-Manchester City 2-1, Walcott e Giroud fanno volare i Gunners

arsenal

Terza vittoria consecutiva dell’Arsenal che supera di misura il Manchester City con le reti di Walcott e Giroud: Yaya Toure segna il gol del definitivo 2-1 con un tiro fantastico. I “Gunners” si portano a meno due dal Leicester capolista.

CHIAVE TATTICA – Wenger si affida a Giroud al centro dell’attacco con Walcott-Ozil-Campbell alle spalle dell’attaccante francese. In mediana il tecnico francese schiera la coppia Ramsey-Flamini, con Bellerin, Mertesacker, Koscielny e Monreal a costruire la linea difensiva. Pellegrini conferma il suo 4-2-3-1 lasciando però Sterling in panchina con Delph dal primo minuto in campo. Le due squadre si difendono bene: i ritmi sono bassi e nei primi trenta minuti il match non decolla. De Bruyne approfitta di uno svarione difensivo della coppia dei centrali difensivi di Wenger, ma l’esterno belga calcia a lato davanti a Cech. Gol sbagliato, gol subito: Walcott trova l’uno a zero con un tiro a giro che s’insacca alle spalle dell’incolpevole Hart. Le squadre si allungano e la partita si fa più elettrizzante:  l’Arsenal si porta a fine del primo tempo sul 2-0 con il solito ariete Giroud: ancora una volta la difesa non è attenta sui movimenti del possente centravanti dei “Gunners”. Il primo tempo termina 2-1 per i padroni di casa. Nell’intervallo Pellegrini lascia negli spogliatoi Delph facendo entrare in campo così Sterling. Il Manchester City prova a riversarsi in avanti, ma l’Arsenal è sempre attenta su Aguero e compagni. I padroni di casa sfiorano il 3-0 con Campbell che calcia alto a pochi metri da Hart. Yaya Toure è l’unico che non s’arrende e l’ivoriano accorcia le distanze con un preciso sinistro che s’insacca alle spalle dell’incolpevole Cech. Finisce 2-1 il posticipo del lunedì di Premier League. Arsenal sempre più vicino alla vetta.

I PROTAGONISTI – Ozil è ovunque: il tedesco riesce a collegare perfettamente il centrocampo con l’attacco rivelandosi sempre pericoloso negli ultimi metri. Walcott s’inventa un tiro a giro imparabile, mentre Giroud è il solito rapace d’area di rigore. Ramsey e Flamini costruiscono una diga che regge per buona parte del match. Il City va in affanno soprattutto in fase di non possesso: Aguero è un fantasma. L’attaccante argentino si vede poco così come gli esterni d’attacco: De Bruyne è sciupone davanti a Cech.

LA GIOCATA – Yaya Toure, di piatto sinistro, la mette dove Cech non può arrivare. Gol fantastico per l’ivoriano.

IL MOMENTO – Gol sbagliato, gol subito. De Bruyne calcia a lato davanti al portiere dell’Arsenal, mentre Walcott non perdona: l’inglese supera Hart con un perfetto tiro a giro. In quindici minuti gli uomini di Wenger si portano sul 2-0.

 

Il tabellino di Arsenal-Manchester City 2-1:
ARSENAL (4-2-3-1): Cech 6, Bellerin 6.5, Mertesacker 6.5, Koscielny 6, Monreal 6.5; Ramsey 6.5, Flamini 6.5; Walcott 7, Özil 7.5 (Chamberlain 6), Campbell 6.5 (Gibbs 6); Giroud 7 Allenatore: Wenger

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Hart 5.5, Sagna 6, Otamendi 5.5, Mangala 5.5, Kolarov 6, Fernandinho 6, Toure 6.5 (C), Delph 5.5 (Sterling 6), De Bruyne 5.5, Silva 5.5 (Navas 6), Aguero 5 (Bony 6). Allenatore: Pellegrini

Marcatori: 33′ Walcott, 45+1′ Giroud, 82′ Toure

Ammoniti: Silva, Otamendi

Previous articleThe Game of Brozovic, Mancio non lo cestinare!
Next articleI tre moschettieri, gli italiani in Nba: Bargnani finalmente continuo
Studente di “Comunicazione Audiovisiva” all’Università degli Studi di Salerno. Sogna di diventare un giornalista sportivo professionista. Redattore anche per pianetanapoli.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here