De Laurentiis promette: “Io vorrei fare due acquisti a gennaio”

De Laurentiis promette: “Io vorrei fare due acquisti a gennaio”

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha rilasciato una lunga intervista ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli parlando, tra le altre cose, di calciomercato. Ecco le sue dichiarazioni:

GENNAIO – “Se un grande calciatore volesse lasciare il suo club per arrivare a Napoli a gennaio ben venga, ma non è semplice. Io vorrei fare due acquisti, se poi ne dovessi fare tre perché ne può servire uno per giugno ancora meglio. La cosa che però non mi piace è che quando si annuncia un acquisto a gennaio per giugno, i tifosi poi in estate non lo considerano. L’altro giorno mi ero innamorato di un calciatore, e mi hanno detto che non ce lo avrebbero dato fino a giugno. E allora ho risposto, prendetelo per giugno. I miei collaboratori mi hanno risposto, ‘e l’altro?’. Ho risposto di prenderli entrambi, mica ci fa schifo! Non posso farne i nomi, ma devo dire che ho degli amici nel Processo del Lunedì, che l’altra volta volevo chiamare in diretta perché non ne prendevano uno. Questo vuol dire che la mia intelligence funziona bene. Giuntoli mi ripete sempre che abbiamo raggiunto un livello così alto che è difficile migliorare la squadra: non conviene acquistare 29enni, ma nemmeno ventenni perché altrimenti il mister non li impiega. Eppure qualche acquisto dobbiamo pur farlo!”.

STADIO – “La legge è un disastro, proveremo a rimodularlo con altre modalità se il sindaco me ne darà l’opportunità. Gli stadi devono essere ceduti per un simbolico euro alle società di calcio, alle quali poi tocca essere produttive. Altrimenti dov’è questa grande fatturabilità? Innanzitutto, il biglietto anche per me costa troppo: non vorrei mai che i tifosi paghino così tanto, ma purtroppo non dipende da me. Si devono creare degli impianti in grado di intrattenere i tifosi per molto più che 90 minuti, dando così l’opportunità di ammortizzarne i costi di manutenzione”.