Stoke City-Manchester United 2-0: Arnautovic fa Ibra, notte fonda United

Stoke City-Manchester United 2-0: Arnautovic fa Ibra, notte fonda United

arnautovic stoke city-manchester united

Niente record per il Manchester United: fallita la dodicesima vittoria consecutiva nel Boxing Day, impresa mai riuscita a nessuno nella storia del calcio Inglese. Stoke City-Manchester United finisce 2-0, è buio pesto per i Red Devils: il futuro di Van Gaal è appeso ad un filo

CHIAVE TATTICA Rojo, Valencia, Darmian, Schweintsteiger, Van Persie, Shaw: questa la lista degli indisponibili sulla scrivania di Louis Van Gaal. Chiaramente la qualità della rosa dei Red Devils rende questa giustificazione più fallace, ma rimane comunque un fattore. Il Manchester United è comunque sceso in campo con la testa ingombrata dalle voci dell’ultima settimana, guidati da un allenatore che è stato messo in discussione e sul filo del rasoio nell’ultimo periodo: nel 4-2-3-1 a specchio delle due squadre la differenza l’hanno fatta i due esterni sinistri: mentre Arnautovic è stato dirompente e fisicamente schiacciante, Depay prima e Martial poi non sono riusciti praticamente mai ad eludere la guardia degli avversari.

Troppe poche idee per i Red Devils, che nella fase offensiva hanno creato pochissime palle gol, affidandosi sempre alla giocata del singolo: niente più che qualche calcio piazzato ed un’invenzione di Rooney che ha messo davanti alla porta Fellaini, che in questo Boxing Day è stato più simile ad un palo della luce che ad un giocatore di calcio. Palo della luce oltretutto spento.

I PROTAGONISTI Il migliore in campo è senza dubbio Marko Arnautovic: oltre al gol l’austriaco è stato autore di una prova di grande sostanza sul piano tattico e atletico. Sugli scudi anche il capitano dello Stoke Shawcross, mentre nei Red Devils il migliore è Wayne Rooney, entrato solamente nella ripresa. Prestazioni disastrose di Depay, Herrera e Fellaini, nei padroni di casa il peggiore in campo è stato invece l’ex Inter Xerdan Shaqiri, che dopo il primo quarto d’ora è totalmente sparito dal campo.

IL MOMENTO Nella ripresa cresce lo United: il merito è dell’entrata in campo di Wayne Rooney, il più coraggioso della squadra di Van Gaal. Il numero 10 dei Red Devils si sbatte e cerca di creare occasioni per i compagni, ma è troppo tardi. Sono già due le reti di scarto, che permettono alla squadra allenata da Huges di gestire la partita con flemma e ripartire in contropiede.

LA GIOCATA Bellissimo gol di Marko Arnautovic, che mette a segno una rete che ricorda moltissimo Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante austriaco ex Inter, dopo un avvio di carriera tormentato a causa di problemi caratteriali, ha messo la testa sulle spalle ed è più che mai decisivo: calcio di punizione sulla barriera dei Red Devils, lentissima in uscita, la palla arriva sul destro di Arnautovic che lascia partire un missile che va ad insaccarsi alle spalle di un incolpevole di De Gea.

Stoke City-Manchester United, tabellino e pagelle del match

Stoke City (4-2-3-1) Butland 7; Johnson 6.5, Shawcross 7, Wollscheid 6.5, Pieters 6; Cameron 6.5 (75′ Adam sv), Whelan 6 (46′ Van Ginkel 6); Shaqiri 5.5 (65′ Diouf 6), Afellay 6.5, Arnautovic 7.5; Bojan 6.5.

Allenatore Mark Huges.

A disposizione Walters, Juselu, Haugaard, Wilson.

Manchester United (4-2-3-1) De Gea 6; Young 5.5, Jones 5.5, Smalling 6, Blind 5; Carrick 5.5, Herrera 5 (82′ Pereira sv); Mata 5.5, Fellaini 5, Depay 4.5 (46′ Rooney 6.5); Martial 5.5.

Allenatore Louis Van Gaal.

A disposizione Varela, McNair, Borthwick-Jackson, Schneiderlin, Romero.

Marcatori 19′ Bojan, 26′ Arnautovic.

Note ammoniti Pereira per gioco scorretto, Young per comportamento non regolamentare, Bojan per simulazione.