Virtus Entella-Crotone 1-2: Martella-Capezzi ed è gioia rossoblu

Virtus Entella-Crotone 1-2: Martella-Capezzi ed è gioia rossoblu

entella crotone

Al Comunale di Chiavari, nel ricco pomeriggio di Serie B, si è giocata Virtus Entella-Crotone, con i pitagorici di Juric reduci da due pareggi di fila e a caccia di punti utili per rimanere in scia del Cagliari di Rastelli. I rossoblu non steccano e al termine di un secondo tempo sofferto portano a casa tre punti pesantissimi.

LA CHIAVE TATTICA – Due atteggiamenti tattici piuttosto differenti quelli messi in campo dai tecnici Aglietti e Juric. Un 4-3-3 mascherato quello dei padroni di casa con movimenti continui a seconda della situazione da parte di Masucci e Costa Ferreira, che si allargano spesso costruendo un vero e proprio tridente con Caputo riferimento centrale, alternando il tutto ad un 4-3-1-2 con l’affiancamento dello stesso Masucci all’ex Bari in attacco. Dall’altra parte il Crotone opta per un 3-4-3, che soprattutto nella prima metà di primo tempo sfrutta costantemente il lavoro di esterni ed ali, con continue sovrapposizioni e cross a tagliare l’area di rigore. Proprio da una situazione simile nasce la rete di Martella che apre totalmente il match. La gara infatti procede su ritmi piuttosto alti che favoriscono spettacolo ed occasioni da goal. Dopo il raddoppio dei Pitagorici, l’Entella cambia marcia e inizia presto a sbilanciarsi a caccia delle reti del pareggio. L’1-2 arriva praticamente subito riequlibrando il match, e i rossoblu cominciano a giocare di rimessa, favorendo la circolazione palla dei biancazzurri, che vanno una paio di volte vicini al 2-2 in virtù anche di un atteggiamento estremamente offensivo con molti uomini nella metà campo avversaria. Questo cambio di marcia in fase offensiva favorisce però le ripartenze ospiti, mai concretizzate ma sempre pericolose nel finale di tempo. Nella ripresa l’Entella riparte ancora una volta con il piede pigiato sull’acceleratore, producendo uno sforzo importante nel tentativo di pervenire al pareggio. Il Crotone dal canto suo tenta di spezzare i ritmi con un gioco più maschio abbinato ai primi cambi di Juric. Aglietti però non sta a guardare ed inserisce Jadid, Cutolo e Petkovic, schierando così i suoi con un vero e proprio attacco a due col doppio centravanti di peso. Gli sforzi dei padroni di casa sono però vani ed è anzi il Crotone in contropiede ad andare più vicino al goal. Nell’ultimo quarto d’ora i rossoblu si concedono definitivamente agli avversari in un finale di sofferenza a protezione del risultato, come testimonia anche l’ingresso di un centrale puro come Cremonesi al posto di Balasa. I ragazzi di Aglietti non riescono però a scardinare la retroguardia di Juric e il Crotone può festeggiare un piazzamento promozione arrivati alla sosta invernale.

I PROTAGONISTI – Per quanto concerne i padroni di casa l’autore del goal Masucci è stato per circa un’ora una vera e propria spina nel fianco con la sua velocità che in più occasioni ha creato situazioni pericolose. Nel Crotone buona la prova di Ricci, che anche nel momento di sofferenza dei Pitagorici ha provato a tener su la squadra. Nella ripresa sono cresciute esponenzialmente anche le prove dei centrali Yao e soprattutto Claiton Dos Santos, sempre attenti in marcatura e compatti in difesa. Male invece Palladino, lontano parente del se stesso che fu.

LA GIOCATA – L’azione del vantaggio del Crotone sintetizza al meglio l’atteggiamento iniziale dei ragazzi di Juric. Percussione in fascia di Balasa che alza la testa e mette un cross tagliato in area sul quale si avventa l’altro esterno, Martella, che di testa fa 1-0.

IL MOMENTO – Il raddoppio di Capezzi indirizza il match dalla parte del Crotone ma l’1-2 immediato di Masucci trasforma l’Entella che non si arrende e va a caccia del pari, dando alla gara l’equilibrio che la contraddistinguerà sino al triplice fischio.

TABELLINO E PAGELLE:

Virtus Entella-Crotone 1-2 (9′ Martella, 25′ Capezzi, 27′ Masucci)

Ammoniti: Masucci, Palermo (V), Salzano (C)

Espulsi:

Virtus Entella (4-3-1-2): Iacobucci 6; Iacoponi 5,5, Ceccarelli 5,5, Pellizzer 5, Belli 6 (Jadid 5,5); Sestu 6, Palermo 6, Troiano 5,5; Costa Ferreira 5,5 (Cutolo sv); Caputo 6, Masucci 6,5 (Petkovic 6). All. Aglietti
Crotone (3-4-3): Cordaz 6; Yao 6,5, Claiton 7, Ferrari 6; Balasa 6+ (Cremonesi sv), Capezzi 6,5, Salzano 6, Martella 6,5; Ricci 6,5 (Sabbione sv), Palladino 5,5 (Stoian 5,5), Budimir 6. All. Juric