Milan, obiettivo Europa: tra il viatico Coppa Italia ed il ritorno in Champions League

Claudio Cafarelli
28/12/2015

Milan, obiettivo Europa: tra il viatico Coppa Italia ed il ritorno in Champions League

niang-milan

Sette Coppe dei Campioni in bacheca, una tradizione europea senza fine e la voglia di tornare protagonisti nella massima competizione continentale, ritrovando (chissà) il vecchio smalto che ha caratterizzato gli anni di gloria di un Milan stellare. La squadra rossonera, dopo il 18° scudetto conquistato 5 stagioni fa, ha per anni tentato di ritrovare una propria, nuova dimensione, dopo i pesanti addii di Thiago Silva ed Ibrahimovic ed il definitivo saluto di tanti membri della vecchia guardia, compresi i vari Nesta, Gattuso ed Inzaghi.

Una rivoluzione che poteva e doveva presupporre un tentativo di rinascita mai andato in porto, tra diversi avvicendamenti in panchina ed una campagna acquisti mai davvero tesa a coprire i grandi buchi lasciati dalle partenze di diversi fuoriclasse. Prima la parentesi Seedorf, poi la complicata annata Inzaghi seguita dal nuovo corso Mihajlovic, per il quale il diktat presidenziale è stato chiaro: 3° posto e ritorno ai preliminari di Champions League obbligatorio, in una dimensione della quale il Milan vuole tornare a far parte dopo due anni di digiuno dalle competizioni europee.
Teatro della prossima finale a maggio 2016, San Siro attende così di riospitare le gare di Champions League del Milan, tornando ad essere occupato dalla cornice di pubblico che realmente merita e sognando grandi sfide europee, da seguire anche in trasferta. Viaggi per seguire la propria squadra del cuore organizzati alla perfezione anche da Bwin, che con un curioso ed innovativo progetto ha calcolato costi di pernottamento, biglietto del match, trasporti e pasti da sostenere nel corso di un soggiorno estero. Il miglior modo per pianificare così un possibile ritorno al grande calcio di Champions, per assistere dal vivo agli spettacoli sui grandi campi europei di squadre come Bayern Monaco, Real Madrid o Barcellona, avversario tanto temibile quanto più volte incontrato nelle ultime apparizioni europee: un sorteggio che tuttavia il Milan si augurerebbe, a costo di poter tornare a disputare una delle competizioni da sempre parte del DNA rossonero, tra match in casa e affascinanti trasferte che Bwin ha provveduto, intelligentemente, ad analizzare e pianificare al meglio.
Se l’impresa di tornare nel massimo torneo continentale resta tuttavia difficile, all’interno di un campionato molto equilibrato e con tante squadre pronte a lottare per il podio, per la squadra rossonera potrebbe aprirsi l’importante viatico della Coppa Italia, con un tabellone decisamente abbordabile che potrebbe portare gli uomini di Mihajlovic alla finalissima di Roma battendo Carpi e la vincente della sfida tra Spezia ed Alessandria. In questo caso si parlerebbe di possibile Europa League, nonostante il desiderio del popolo rossonero resti comunque quello di tornare a sentire, dal vivo, l’inno della Champions League: obiettivo complicato ma non impossibile, tentando di ritrovare stabilità, continuità di gioco ed una fase offensiva che, con Carlos Bacca messo in condizione di rendere al meglio davanti alla porta, potrebbe decisamente rivelarsi più pericolosa, portando la squadra al raggiungimento dell’obiettivo prefissato.