Alessandria-Milan 0-1 analisi e pagelle: in Coppa Italia decide Balotelli dal dischetto

Alessandria-Milan 0-1 analisi e pagelle: in Coppa Italia decide Balotelli dal dischetto

balotelli

Un gol di Balotelli su calcio di rigore decide Alessandria-Milan, match di andata delle semifinali di Coppa Italia giocato sul neutro dello stadio Olimpico di Torino per motivi di ordine pubblico.

LA CHIAVE TATTICA – I piemontesi si presentano in campo con un 4-3-3 in cui è Loviso il punto nevralgico della squadra e gli esterni offensivi Fischnaller e Marras hanno licenza di colpire in velocità. Terminale offensivo è lo scuola Atalanta Michele Marconi, guida la difesa l’esperto Santiago Morero. Nel Milan, Sinisa Mihajlovic concede spazio a Christian Abbiati tra i pali e prova i vari Poli, Josè Mauri e Boateng a centrocampo oltre a sperimentare il tandem dei “recuperati” Balotelli e Luiz Adriano. I rossoneri prendono presto il predominio del gioco grazie al maggiore tasso tecnico, del tutto sbilanciato a loro favore, anche se il Diavolo cresce alla distanza. Nel primo tempo sono gli spunti di Antonelli e Boateng a fare soprattutto la differenza, si nota anche Luiz Adriano con la sua velocità, ma a sbloccare il match è Balotelli su calcio di rigore qualche minuto prima dell’intervallo. Il gioco dell’Alessandria è naturalmente teso a contenere il gioco degli avversari provando a colpire negli spazi lasciati liberi per quanto possibile oppure a cercare qualche spunto efficace sui calci piazzati.

Nel secondo tempo il Milan mostra meno qualità pur andando molto vicino al raddoppio con Honda: l’Alessandria prende coraggio e Gregucci decide di giocarsela faccia a faccia cambiando il possente Marconi con il più rapido Bocalon e Loviso con l’esperto Mezavilla. L’ex collaboratore di Roberto Mancini al Manchester City chiede ai suoi di attuare pressing sui portatori di palla avversari ed è questo a consentire alla compagine attualmente seconda nel Girone A di Lega Pro di rimanere in partita. I tre davanti giocano più vicini favorendo gli inserimenti di Sabato e Nicco. Mihajlovic invece mette dentro Riccardo Montolivo in sostituzione di Josè Mauri e Niang per Balotelli e tanto basta al Milan per riuscire a controllare il risultato in vista del match di ritorno nonostante una ripresa giocata senza dinamismo. Ritorno al Meazza tra un mese.

I PROTAGONISTI – Quasi tutto l’Alessandria gioca bene, su tutti Branca e Fischnaller, quest’ultimo bravo a farsi trovare sempre ben posizionato in fase di ricezione palla e di aggressione degli spazi. Bene nel Milan Antonelli e Boateng, che creano superiorità e penetrazioni per i compagni specialmente nel primo tempo.

IL MOMENTO – Il calcio di rigore che consente al Milan di sbloccare il risultato risulta alla fine determinante: Antonelli entra in area e Morero lo può fermare solo stendendolo. Dal dischetto Super Mario spiazza Vannucchi con freddezza.

LA GIOCATA – All’83’ il Milan sfiora il 2-o nella seconda azione del secondo tempo giocata in velocità: Niang entra in area alessandrina dalla sinistra e punta al palo più lontano con un preciso piatto destro rasoterra: Vannucchi tocca appena ed il pallone rimbalza contro il montante.

 

ALESSANDRIA-MILAN 0-1 TABELLINO E PAGELLE

ALESSANDRIA (4-3-3): Vannucchi 6; Sosa 6, Morero 5.5, Sirri 6, Sabato 5.5; Nicco 6, Loviso 5.5 (60′ Mezavilla 6), Branca 6.5; Marras 6.5 (82′ Boniperti sv), Marconi 5 (60′ Bocalon 6), Fischnaller 7
A disp.: Nordi, Terigi, Sperotto, Vitofrancesco, Picone, Iocolano, Cittadino
All. Gregucci 6.5

MILAN (4-4-2): Abbiati 6; De Sciglio 6, Romagnoli 6, Zapata 6, Antonelli 7; Honda 7, Poli 6, Josè Mauri 6 (63′ Montolivo 6), Boateng 7 (84′ Kucka sv); Balotelli 6.5 (71′ Niang 6), Luiz Adriano 6
A disp.: Donnarumma, Livieri, Calabria, Abate, Simic, Nocerino, de Jong, Bertolacci, Bacca
All. Mihajlovic 6

MARCATORI: 43′ rig. Balotelli
AMMONITI: Morero, Sabato, Nicco (A)
ARBITRO: Irrati di Pistoia 6