Alessandria-Milan, probabili formazioni: Boateng titolare

Alessandria-Milan, probabili formazioni: Boateng titolare

boateng-alessandria-milan

Serata magica e storica in occasione dell’andata delle semifinali di Tim Cup 2015/16, in programma stasera all’Olimpico di Torino c’è Alessandria-Milan, match decisamente inaspettato che incuriosisce non poco i cultori del calcio soprattutto per quanto riguarda il cammino della squadra allenata da mister Gregucci.

Alessandria-Milan, probabili formazioni:

Alessandria (4-3-3): Vannucchi; Picone, Sosa, Sirri, Sperotto; Branca, Loviso, Nicco; Marras, Marconi, Fischnaller All. Gregucci.

Milan (4-4-2): Abbiati; De Sciglio, Zapata, Romagnoli, Antonelli; Boateng, Honda, José Mauri, Poli; Balotelli, Bacca All. Mihajlovic.

Alessandria-Milan, le sensazioni dei due tecnici:

Gregucci – “Siamo pronti a rappresentare Alessandria, la città, i tifosi e la Lega Pro. L’entusiasmo è tanto, le aspettative non so. C’è voglia di partecipare all’evento, sono stati venduti tantissimi biglietti come neanche ai tempi della Serie A negli Anni 50. Sarà importante avere un comportamento corretto, all’altezza di una situazione del genere. Impresa in Coppa Italia una spinta anche per il campionato? Non si è abituati a gestire questo tipo di impegni perché si passa in pochi giorni da un contesto particolare al confronto durissimo del campionato. E’ difficile conciliare entrambe le cose, ma stiamo facendo del nostro meglio”.

Mihajlovic – “In Coppa Italia ci sono 3 gare. Se ne sbagli una, sei fuori. In campionato hai più possibilità per rimediare. Dovremo cercare di raggiungere l’Europa attraverso Coppa Italia e campionato. Così non si sbaglia. Luiz Adriano è concentrato. Non ha giocato domenica perché è tornato giovedì dalla Cina e ha fatto tutta la settimana in aereo. Non era in condizione a causa del fuso orario. Sarà convocato, poi decideremo. Bacca? Lui è un giocatore fondamentale, vediamo. E’ il nostro capocannoniere. Abbiamo anche altri attaccanti: Luiz Adriano, Niang, Balotelli e altri. Tra di noi c’è serenità. Ci hanno massacrato perché abbiamo pareggiato con il Carpi, ma anche altri pareggiano con il Carpi. Empoli e Sassuolo battono altri avversari. Poi, è vero che anche noi ci mettiamo del nostro. Il Milan non ha mai perso la fiducia e sappiamo che dobbiamo migliorare. Il nostro obiettivo è evitare di rendere ancora più straordinario il cammino dell’Alessandria e del mio amico Gregucci. Metterò in campo la mia squadra migliore, se mi accorgo che qualcuno si sta risparmiando per il derby, non giocherà domenica”.

Stefano Mastini