SHARE

vucinic

Mirko Vucinic è stato negli ultimi anni uno dei migliori talenti in serie A, capace di deliziare appassionati e tifosi con le sue giocate d’alta scuola, numeri e reti importanti, sempre di pari passo con i problemi fisici e la scarsa continuità che ne hanno probabilmente frenato una carriera da top player europeo. L’attaccante montenegrino, in forza all’Al-Jazira, sta attualmente recuperando dall’operazione subita a novembre per ricostruire il legamento crociato anteriore del ginocchio destro; per questo motivo ha scelto il centro medico specializzato di proprietà dell’ex medico sociale del Lecce, Palaia, da dove ha lanciato un messaggio d’amore nei confronti dei tifosi salentini, aprendo a un possibile ritorno in giallorosso per chiudere la carriera nel club che lo aveva lanciato alla ribalta giovanissimo.

“Tutti sanno che Lecce è la mia seconda casa, diventata poi la prima perchè mi ha dato molto. Penso di aver dato qualcosa a questo club, per questo ho dichiarato che vorrei chiudere la mia carriera qui. Ho un altro anno di contratto con l’Al-Jazira e lo devo rispettare così come devo rispettare il mio club che mi è stato vicino in questo periodo in cui sono fuori per infortunio, ma confermo la volontà di tornare a vestire la maglia giallorossa indipendentemente dalla categoria. Se torno qui è per dare una mano, non certo per guadagnare; per venire a Lecce devo star bene, perchè non voglio fare figure di m….Non ho paura della esperienze di Miccoli e Chevanton che hanno avuto problemi con la piazza. Al momento comunque non ci stati contatti con la società. Del calcio italiano non mi manca niente, ma come per ogni giocatore il mio sogno è di chiudere la carriera nel club che amo. Di Lecce mi manca la città e la sua gente perchè qui ho passato la migliore infanzia, grazie a Semeraro che mi ha tirato fuori dal Montenegro. Scudetto della Juventus o Lecce in B? Speriamo tutte e due, magari con il Lecce che inizi a puntare alla A e non solo alla B; tutti i tifosi del Lecce vogliono tornare in serie A. Non ho dubbi, quando smetterò di giocare, vivrò qui”.

Con la maglia giallorossa Vucinic ha giocato 111 partite, segnando 34 reti, prima di passare alla Roma e poi alla Juventus, suo ultimo club italiano prima del trasferimento ad Abu Dhabi.