Juventus-Inter, probabili formazioni: ritorna Neto tra i pali

Juventus-Inter, probabili formazioni: ritorna Neto tra i pali

neto-juventus-inter

Tutto pronto per Juventus-Inter, sfida dello Juventus Stadium in programma stasera a Torino valevole per la semifinale di andata di Tim Cup 2015/16.

Juventus-Inter probabili formazioni

Juventus (3-5-2): Neto; Caceres, Bonucci, Chiellini; Cuadrado, Sturaro, Hernanes, Pogba, Alex Sandro; Morata, Mandzukic All. Allegri.

Inter (4-3-3): Handanovic; D’Ambrosio, Murillo, Miranda, Juan Jesus; Felipe Melo, Medel, Kondogbia; Perisic, Jovetic, Ljajic All. Mancini.

Juventus-Inter, le sensazioni dei due tecnici:

Allegri – “Se gioca Hernanes? Valuterò, ho Marchisio in diffida e il brasiliano è in buona condizione, sarà importante fino alla fine. Sicuramente ci saranno dei cambi, sicuramente salterà il match Khedira, oltre a Zaza squalificato. Khedira non gioca ma non è una scelta tecnica o legata alla condizione fisica. Preferisco fargli fare una settimana di lavoro in preparazione alla partita. Da Sturaro e Asamoah, peraltro, stanno tutti bene. Scenderemo in campo con la formazione migliore, tenendo conto che non sarà una partita secca. Morata ha troppi pensieri? Deve toglierseli dalla testa, dev’essere libero di testa. Io sono contento di lui, gli manca il gol. E domani sarà della partia, può darsi dall’inizio”.

Mancini – “È una semifinale ed è normale incontrare una squadra forte. Si tratta di una partita che si gioca su 180 minuti, dovremo essere bravi a fare un buon risultato nella gara d’andata e poi giocarcela al ritorno. Ci sono momenti purtroppo in cui le cose non vanno e non perché i ragazzi stiano giocando male. Nonostante tutto la squadra corre molto di più dell’inizio, alcune squadre hanno pagato prima e noi stiamo pagando un po’ adesso. Vediamo di superare in fretta questo momento e tornare ad una serie di vittorie che ci riporti in alto. Abbiamo la possibilità di farlo, dobbiamo stare tranquilli. È una partita di coppa, a sé. In campionato abbiamo qualche punto in meno di quanto fatto all’inizio ma è un campionato ancora lungo e si può recuperare. Qualcosa cambieremo perché giochiamo ogni tre giorni. La Juventus ha recuperato tantissimi punti quindi sicuramente è in grande forma. Ci sarà da sudare, da lottare. Sul modulo vedremo domani”.

Stefano Mastini