Allegri sulla corsa Scudetto: “Sarà un mini campionato con il Napoli”

Dario Marotta
28/01/2016

Allegri sulla corsa Scudetto: “Sarà un mini campionato con il Napoli”

allegri 2015

Sono quattordici le vittorie consecutive ottenute dalla Juventus tra campionato e coppe. Un album di trionfi arricchito ieri sera, dopo il perentorio tre a zero rifilato all’Inter nella gara d’andata delle semifinali di tim cup. Bianconeri sempre più protagonisti su tutti i fronti e a ridosso del Napoli, distante solamente due punti. Azzurri nel mirino, in attesa del big match del 13 febbraio allo stadium.  Poche speranze per le altre inseguitrici, capitanate da Inter e Fiorentina, appaiate al terzo posto. Ne è convinto Massimiliano Allegri, intervenuto ai microfoni della rai per commentare l’esito del match e per tracciare una sorta di bilancio del campionato:

“La Juve sta bene in tutti i suoi effettivi. Abbiamo fatto una bella partita, ordinata, ma potevamo fare ancora meglio in fase di costruzione. Anche l’Inter, nonostante il risultato, ha disputato una bella partita. Quando fai due mesi di sole vittorie ti viene da pensare e guardarti indietro, ma noi non dobbiamo farlo. Dobbiamo mettere un muro fra noi e il girone di andata, dove non abbiamo fatto soltanto bene”. Juve che ha ritrovato il miglior Morata, autore di una bella doppietta: “La doppietta significa molto. Nelle ultime prestazioni ha fatto bene ma era mancato il goal. Stasera è stato tecnico, fisico, ha sbloccato la gara e fatto un bellissimo goal. Sono contento per lui, perché le punte quando non segnano si intristiscono. Faccio però i complimenti a tutti, penso anche ad Asamoah che ha fatto una partita straordinaria”. Coppa Italia e Champions, prossimamente: “Se riusciremo a mantenere questo stato di forma fino alla partita col Bayern? Ma non dobbiamo mantenerla, bensì migliorarla. Velocità di gioco, tecnica di passaggio, dobbiamo migliorare anche in intensità difensiva”, Infine il campionato, con un duello tutto da vivere: “I ragazzi si stanno svegliando e ci stiamo togliendo belle soddisfazioni ma c’è ancora tutto da fare, non siamo ancora in finale di Coppa Italia e in campionato siamo ancora secondi in classifica. Lo Scudetto? Ormai è un mini campionato col Napoli di 17 partite“.