Maccarone: “Sarri mi ha fatto tornare la voglia di giocare”

Maccarone: “Sarri mi ha fatto tornare la voglia di giocare”

maccarone

Domenica pomeriggio alle 15 il Napoli di Maurizio Sarri ospiterà al San Paolo il suo vecchio Empoli, guidato da questa stagione da Marco Giampaolo. Nonostante l’addio dell’allenatore toscano, gli azzurri empolesi hanno comunque mantenuto un rendimento altissimo e a beneficiarne più di tutti è stato sicuramente il bomber italiano Massimo Maccarone, rigenerato da Sarri ed autentico pilastro offensivo della squadra di Giampaolo. L’attaccante scuola Milan, classe 1979, a quasi 37 anni sta vivendo in pratica una seconda giovinezza con la casacca dei toscani dopo qualche annata non al top con Palermo e Sampdoria. 15 reti nella stagione della promozione, ben 10 in quella passata di Serie A con le quali ha contribuito all’agile salvezza della squadra e già 9 dopo sole 21 giornate di campionato quest’anno che ne stanno consacrando nuovamente il valore. Al San Paolo, Big Mac si ritroverà di fronte i compagni Valdifiori ed Hysaj ma soprattutto Maurizio Sarri, l’allenatore che ha contribuito più di tutti al suo ritorno a buoni livelli del calcio che conta. Per questo e non solo sarà una partita speciale e lo stesso Maccarone in conferenza stampa ha presentato la sfida di domenica contro il Napoli: “Quella contro il Napoli è sempre una partita stimolante sotto tanti punti di vista, in più affrontiamo la capolista del campionato, un avversario forte e organizzato che ha un grande tecnico come Sarri e dunque consideriamo la gara con il Napoli tra le più difficili della stagione”.

GRAZIE SARRI – Maccarone prosegue poi con il confronto a distanza con Higuain prima di spendere parole dolci nei confronti dell’ex tecnico: “Con Higuain non c’è duello, lui è il più forte e in questo momento gli riesce tutto, dobbiamo stare attenti ma senza mai dimenticarci di fare la nostra partita. Sarri mi ha fatto tornare la voglia di giocare a calcio, gli devo davvero tanto, mentalmente mi sento più forte adesso anche se il merito è comunque dei miei compagni. Sarà una gara importante, un risultato positivo potrebbe permetterci di crescere. Mercato? I compagni sono sereni, la società è stata chiara e tutti i ragazzi mi hanno detto che volevano rimanere per chiudere il campionato tutti assieme”.