UFFICIALE: Swansea, colpo Paloschi

UFFICIALE: Swansea, colpo Paloschi

paloschi

Ora è ufficiale: Alberto Paloschi è un nuovo giocatore dello Swansea. Guidolin abbraccia così l’ex attaccante del Chievo Verona.

Dopo tanti anni in Serie A, l’attaccante Alberto Paloschi sceglie di provare l’ebrezza dell’avventura estera, nello specifico quella della Premier League: l’ormai ex calciatore del Chievo Verona è infatti un nuovo giocatore dello Swansea, club gallese che milita nella massima serie inglese, e che recentemente ha ingaggiato come allenatore l’italianissimo Francesco Guidolin. I ‘Cigni’ hanno reso noto poco fa ‘ingaggio della punta scuola Milan, che ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2019.

Proprio il tecnico ex Udinese aveva spiegato in settimana come sperasse ardentemente nell’arrivo di Paloschi, ed è stato accontentato: il ragazzo si trasferisce in Premier League per una cifra vicina ai 10 milioni di euro, che il club clivense potrà reinvestire per coprire il pertugio lasciato libero dalla punta. Classe 1990, Paloschi aveva iniziato la carriera come un vero e proprio predestinato: gettato nella mischia da Carlo Ancelotti in un Milan-Siena, il ragazzo, in quel momento diciottenne, al primo pallone toccato gonfiò la rete dopo appena 18” trascorsi dal suo ingresso in campo, segnando così il gol vittoria per i rossoneri. Nel corso degli anni Paloschi ha cambiato tre squadre: prima l’esperienza al Parma, con discreti risultati, poi quella meno positiva con la maglia del Genoa. Infine, ecco il Chievo Verona, club che lo ha di fatto cresciuto e coccolato, consentendogli di risultare un attaccante stimato ed apprezzato per le sue doti in tutta Italia.

Paloschi è stato anche un ottimo esponente dell’Under 21: 9 gol in 29 presenze con la maglia degli azzurrini, in attesa di una chiamata per la Nazionale maggiore che, stage con Prandelli e Conte a parte, non è ancora arrivata. Potrebbe certamente aiutarlo l’esperienza all’estero, specie in un campionato come quello inglese dove spesso di gol se ne vedono a grappoli: Paloschi ha di certo tutte le qualità per affermarsi come uno degli attaccanti più prolifici della Premier League, sotto l’ala protettiva di Guidolin e in una squadra che non deve affrontare troppe pressioni mediatiche. Paloschi lascia comunque l’Italia con discreti numeri: sono 65 le reti con le maglie di club italiane in 232 presenze ufficiali.