Tacchetti in fuga: gioia a metà per Giuseppe Rossi. Mesto uomo-assist

Tacchetti in fuga: gioia a metà per Giuseppe Rossi. Mesto uomo-assist

epa05122731 Italian soccer player Giuseppe Rossi (R) during his presentation as new player of Spanish Primera Division team Levante UD, in Valencia, eastern Spain, 24 January 2016. Rossi was transfered by Fiorentina for the rest of the season.  EPA/Juan Carlos Cardenas

Solo una decina d’anni fa sembrava difficile per i giocatori italiani lasciare la Serie A e il campionato più importante al mondo, ma il tempo ha mutato tante cose. Il nostro campionato è andato via via perdendo di qualità e ricchezza economica favorendo l’emigrazione dei talenti nostrani verso nuovi lidi, più importanti o con possibilità di maggiori guadagni rispetto a Serie A, Serie B e Lega Pro. Il fenomeno negli ultimi anni si è esteso a macchia d’olio, creando delle vere e proprie colonie di calciatori italiani all’estero.

Ecco l’andamento settimanale dei connazionali più famosi:

PELLE’ – Weekend di riposo per la Premier League che lascia spazio al quarto turno di FA Cup. Il suo Southampton è però già fuori dai giochi in seguito al KO subito per mano del Crystal Palace nel turno precedente.

DARMIAN – Il suo Manchester United passa il turno di FA Cup trionfando per 3-1 sul Derby ma l’ex Torino non può partecipare alla festa a causa dell’infortunio della scorsa settimana.

VERRATTI E SIRIGU – In Francia il PSG continua a non avere assolutamente rivali. I parigini superano anche il St. Etienne per 2-0 a domicilio grazie anche a Marco Verratti che entra in avvio di ripresa riuscendo così a partecipare alla festa targata Ibrahmovic dell’ultima mezz’ora. Out invece per infortunio Sirigu che non trova posto neanche in panchina.

RAGGI – Scontro d’alta quota per il Monaco di Andrea Raggi che salutato definitivamente il faraone El Shaarawy si ritrova nuovamente solo nel Principato. La gara con l’Angers non va proprio come sperato e i biancorossi vengono sommersi per 3-0 dalla sorprendente neopromossa. Male il difensore italiano che gioca 90 minuti da terzino destro non riuscendo chiaramente a mantenere la porta inviolata.

DONATI – Cambio di maglia ma non di campionato e suo malgrado di abitudini. Il terzino destro scuola Inter ha infatti fatto le valige salutando Leverkusen in direzione Magonza. Il Mainz apre il turno di Bundes trionfando in casa contro il Moenchengladbach ma per Donati non c’è spazio se non in panchina al fianco dell’altro italiano Gianluca Curci.

CALDIROLA – Dopo la prestazione della scorsa settimana si riconferma sull’out difensivo di sinistra della retroguardia del Darmstadt. Purtroppo per lui però i risultati non sono gli stessi e i ‘Lilien’ vanno al tappeto in casa contro lo Schalke 04.

CRISCITO – Campionato in pausa fino a marzo.

OKAKA – Seconda vittoria di fila per l’Anderlecht che batte a domicilio per 2-1 il St. Truiden. Okaka parte come sempre dal primo minuto ma questa volta non riesce ad incidere sul match con la lingua del goal. Esce ad una ventina di minuti dalla fine sul risultato di parità sbloccato proprio dal suo sostituto Sylla.

AQUILANI E SCHELOTTO – Rimane solo in panchina Aquilani nel match casalingo vinto dallo Sporting Lisbona. Va peggio all’ex interista Schelotto che non rientra nella lista dei convocati.

OGBONNA – 90 minuti da titolare senza subire reti per Angelo Ogbonna che contribuisce a mantenere la porta inviolata nella gara di FA Cup pareggiata dal West Ham per 0-0 al cospetto del Liverpool di Klopp.

ROSSI – La nuova avventura in Liga del ‘Pepito’ spagnolo non poteva iniziare meglio almeno dal punto di vista personale. Per Rossi una manciata di minuti e belle giocate nel suo secondo esordio della scorsa settimana. Addirittura titolare e subito al goal nella sua seconda uscita in maglia Levante. Il mancino dell’ex viola però serve solo per le statistiche e per il morale dato il punteggio finale di 3-1 in favore del Siviglia.

ANDREOLLI – Out per infortunio.

BORINI – Così come nel caso di Pellè, anche per il Sunderland di Borini e Mannone il weekend è da spettatori data l’eliminazione prematura in FA Cup.

ALTRI – Diamo un rapido sguardo anche ad altri azzurri in giro per il mondo: partiamo dal trio del Leeds Antenucci, Silvestri e Bellusci che si disimpegna bene vincendo per 2-1 nel quarto turno della FA Cup contro il Bolton. Tutti titolari e nota di merito per l’attaccante ex Catania che mette a referto anche un assist vincente per il momentaneo raddoppio dei suoi.  Fuori dalla competizione invece lo Sheffield orfano di Fernando Forestieri mentre Diego Fabbrini fa il suo esordio con la casacca del Birmingham subentrando nella ripresa e Federico Macheda gioca solo 20 minuti col Cardiff. Solo panchina invece per Angella nel pari del QPR, mentre in Francia Battocchio vince col suo Brest e Paolo De Ceglie entrando a gara in corso porta a casa un punto contro il Lille con l’OM. Spostiamoci in Spagna dove Bonera rimane a guardare i compagni dalla panchina nel successo casalingo contro il Granada di Biraghi che disputa invece 90 minuti. Simone Verdi ha salutato la combriccola italo-spagnola, così come il portiere Bardi praticamente inoperoso con l’Espanyol. Campionato fermo invece per Bocchetti in Russia e Grifo in Germania. Chiude il quadro l’ex napoletano Mesto che ancora una volta mette il suo zampino nella vittoria del Panathinaikos grazie all’assist del momentaneo raddoppio.