SHARE

kurt

In casa Bayern ultimamente l’umore non è dei migliori. Nell’ultima sessione di calciomercato Sinan Kurt, giovane e promettente attaccante bavarese, è passato all’Hertha Berlino dopo essere stato messo fuori rosa dal club di Monaco. Il motivo? In estate il tedesco ha speso ben 1900 euro per recarsi da Cannes a St. Tropez con il suo elicottero privato. Al Bayern Monaco non è piaciuto affatto il suo comportamento e così ha deciso di mandarlo a giocare altrove. Classe 1996, di padre turco e madre tedesca, Kurt cresce nel settore giovanile del Borussia Mönchengladbach mettendo a segno, durante la stagione 2013-2014, 16 gol in 24 partite con la squadra under-19. Nell’estate del 2014 Kurt si trasferisce al Bayern Monaco giocando con la squadra riserve segnando 7 gol in 23 apparizioni e facendo il suo esordio in Bundesliga proprio contro l’Hertha Berlino, la sua nuova squadra. E’ un attaccante duttile e può ricoprire qualsiasi posizione in zona offensiva. Di piede mancino, possiede una tecnica fuori dal comune: viene paragonato a Marco Reus per il suo modo di giocare.

Secondo la Bild, invece, Arturo Vidal sarebbe la spia dello spogliatoio bavarese, ma il centrocampista cileno del Bayern Monaco ha pubblicato un messaggio su Twitter: “Comunico che la notizia apparsa oggi su un quotidiano tedesco è totalmente falsa. I miei avvocati hanno l’ordine di denunciare questo quotidiano, che dovrà farsi carico delle sue bugie. Sono al 100% con la squadra preparandomi per il resto della stagione che sarà molto importante per noi”. Secondo la Bild, l’ex bianconero sarebbe stato visto spesso abbandonare il ritiro della squadra per tornare in seguito piuttosto alticcio al quartier generale del Bayern Monaco. Inoltre, Vidal sarebbe tornato dalle vacanze invernali ingrassato e non in ottima forma fisica e, addirittura, sarebbe stato lui a fare la spia sullo stipendio di Benatia e di altri calciatori della squadra. A giugno sarà Carlo Ancelotti a sistemare le cose nello spogliatoio del club tedesco.