Marotta blinda tutti: “Allegri resterà per tanti anni…”

Marotta blinda tutti: “Allegri resterà per tanti anni…”

allegri-internet festival

E’ una Juventus scintillante quella attualmente in testa alla classifica di Serie A. In pochi avrebbero scommesso sulla banda Allegri dopo il pessimo avvio di stagione, ora però tutti stanno rivedendo la proprio posizione avvicinandosi sempre più al “carro del vincitore”. Quest’oggi l’amministratore delegato Beppe Marotta ha voluto mandare un messaggio forte blindando i propri gioielli, al centro dei rumors di calciomercato in vista della prossima stagione. 

MAROTTA, ALEGRI E LA JUVENTUS Queste le parole dell’amministratore delegato Beppe Marotta al GR Parlamento “Ci sono tutti i presupposti perché si possa continuare ancora per tanti anni con Allegri alla guida della Juventus. E’ un grande leader e la Juventus è un grande club a livello mondiale. Non è facile trovarne uno più importante, a meno di trovarsi a fine ciclo. E non è il caso di Allegri: il suo ciclo vincente alla Juventus può proseguire e credo di interpretare anche le sue volontà” sul proprio conto “Per quello che mi riguarda vale lo stesso discorso che ho fatto per Allegri. Stando alla Juventus è difficile ambire a squadre più importanti. Lavoro in grandissima autonomia, pur condividendo le decisioni con altri. Credo sia il massimo per un professionista. Penso che il mio periodo alla Juventus non sia terminato”.

Poi sui singoli, in primis Paulo Dybala: “Dybala oggi è un giocatore che rientra tra i top player, non passa minimamente nella testa della Juventus di doverlo cedere. Siamo nella situazione societaria di poter respingere tranquillamente le avances, e direi che l’abbiamo già fatto. Era una scelta rischiosa, abbiamo investito tanti milioni di euro ma sappiamo di aver scelto un talento molto importante con l’età dalla sua. Cavani è un giocatore appetibile, ma di un livello retributivo proibitivo” poi sul conto di Cuadrado e degli altri “Cuadrado? Abbiamo colto un’opportunità, prendendo il giocatore a titolo temporaneo. Lo stiamo valutando, con il Chelsea c’è un gentlemen agreement. Il giocatore rappresenta una variante in più per la squadra di Allegri. Per Zaza abbiamo respinto un’offerta di 30 milioni, per Rugani di 20“.

“Il giudizio affrettato è parte integrante di questo mondo. Le difficoltà c’erano, soprattutto dopo la perdita di Vidal, Pirlo e Tevez, difficilmente rimpiazzabili. Abbiamo optato per la scelta di giocatori di qualità, giovani: forse meno esperti ma in grado di rappresentare il presente e il futuro di questa squadra. Nella Champions la fortuna e le casualità sono decisive. Affrontiamo il Bayern dopo una lunga rincorsa in campionato. E per la prima volta nella stagione avremo davanto una squadra che sulla carta è superiore. Prima c’è il Bologna, però, sappiamo di dover superare un esame con una collettivo che sta affrontando un buon periodo”.

Chiosa su Pogba “Paul è un ottimo giocatore, che può ancora dare molto alla causa juventina. Quando si è giovani si hanno prestazioni più o meno elevate. Il fatto che sbagli significa che il giocatore ha il coraggio di agire. E’ un asset importante per la nostra società e ce lo teniamo ben stretto“. (fonte calciomercato.it)

 

Stefano Mastini