Sky, attacco hacker o errore tecnico? Ecco com’è andata

Sky, attacco hacker o errore tecnico? Ecco com’è andata

sky
Niente panico, la situazione è sotto controllo. Questo, in sintesi, il contenuto del messaggio con cui Sky ha voluto rassicurare i suoi abbonati nelle ultime ore, dopo che un presunto attacco hacker, ha mandato in fibrillazione i milioni di affezionati della tv satellitare. Semplice intermittenza, tentativo di sabotaggio o errore tecnico? Proviamo a fare chiarezza.
sky
“Attenzione la programmazione cesserà il 28/02 chiamare il numero 800180916”. Chi ha acceso il proprio decoder avrà probabilmente pensato a uno scherzo leggendo il messaggio in sovrimpressione sullo schermo del televisore, generando ansia e preoccupazione in quanti hanno creduto davvero a ciò che avevano appena letto. Di lì, un numero imprecisato di telefonate ha intasato le linee del numero verde a disposizione dei clienti, facendo andare in tilt i centralini del servizio clienti. Inutile cercare informazioni attraverso il sito, andato ko allo stesso modo, o mettersi in coda in attesa di prendere finalmente la linea per ricevere chiarimenti (ci sarebbero volute ore), o peggio ancora contattare il numero comparso nel testo del messaggio (poteva trattarsi di una truffa). A quelli ci ha pensato Sky quando, circa mezz’ora dopo, ha postato sul proprio sito internet l’annuncio con il quale chiariva gli aspetti della vicenda.
“Si è trattato di un errore – ha spiegato Sky sul sito online – Nessuna trasmissione verrà interrotta e il tuo abbonamento resterà valido come da contratto”. Nessun attacco pirata dunque, ma solo un semplice errore tecnico, che ha però suscitato grande apprensione tra gli abbonati, prima dell’atteso rientrato allarme definitivo che permetterà la consueta visione dei canali a disposizione di un pubblico sempre più vasto. Sabato sera per intenderci, a seguire Juventus-Napoli, c’erano più due milioni e mezzo di telespettatori (quasi 10% di share): cosa sarebbe accaduto se lo stesso messaggio fosse stato mostrato per sbaglio durante la partita? In quanti avrebbero alzato la cornetta alla ricerca di chiarimenti?