SHARE

GIOCATORI ESPULSI SERIE A – Oltre ad essere un campionato intriso di tatticismo, quello di Serie A è stato spesso considerato un torneo molto agonistico, nel quale il fervore dei calci e degli interventi fallosi è sempre molto presente. I cartellini volano come le rondini in primavera e qualcuno, ovviamente, ne ha fatto le spese. Ma, nella storia della Serie A, quali sono i calciatori che hanno collezionato più espulsioni? Con Bruno Zuculini che punta al record con la terza espulsione ricevuta in campionato durante Verona-Crotone, abbiamo tenuto in considerazione i 20 calciatori più “cattivi” e, inevitabilmente, i nomi noti non mancano.

Ecco la Top 20 dei giocatori più “cattivi” nella storia della Serie A

Nell’ultima posizione della nostra Top 20 c’è Luigi Apolloni, una colonna storica del Parma: l’ex difensore sfiora la doppia cifra con 9 espulsioni. Quest’anno è stato raggiunto da Gabriel Paletta che ha eguagliato anche un altro record. Il difensore argentino è stato espulso cinque volte in una stagione, record di sempre per la Serie A. L’ex Parma e Atalanta è stato espulso per tre volte per somma di cartellini gialli: all’esordio con il Torino, al Dall’Ara contro il Bologna nel giro di 18 minuti e contro il Cagliari nel match conclusivo del campionato del Milan. Espulsione diretta invece in Atalanta-Milan e contro il Genoa. Paletta ha eguagliato Apolloni anche in questo filotto. Il giocatore dell’Hellas Verona, nella stagione 2000/2001, aveva rimediato 5 espulsioni, le stesse ottenute dall’argentino quest’anno. Dopo la coppia dei record, una lunga lista di giocatori a quota 10: iniziamo con Omar Sivori, oriundo dalla classe immensa ma dal temperamento problematica, proseguiamo con l’attuale allenatore del Milan Sinisa Mihajlovic e con un suo calciatore nell’odierna rosa rossonera, ovvero il francese Philippe Mexés. Tre gli ex Napoli alle posizioni 16,15 e 14 ovvero Francelino Matuzalem, Paolo Cannavaro e Giovanni Bia, mentre gli ultimi due a quota 10 risultano essere l’ex livornese David Balleri e Amarildo, brasiliano ex Fiorentina, Roma e Milan.

Serie A, il primato di Paolo Montero

Dall’undicesimo al quinto posto, ecco una sequela di giocatori a quota 11 cartellini rossi. Il primo del gruppone è Francesco Totti, seguito da Sulley Muntari, Giorgio Ferrini, Fernando Couto, Daniele Conti, Giuseppe Bergomi e Massimo Ambrosini. Due centrocampisti e un difensore, invece, occupano le posizioni 4, 3 e 2: stiamo parlando, in ordine, di Giampiero Pinzi, Giulio Falcone e dell’attuale tecnico dell’Under 21 Luigi Di Biagio, tutti a quota 12 espulsioni. Incredibilmente, però, c’è chi ha fatto peggio. E il nome può essere uno e uno soltanto: quello di Paolo Montero, roccioso difensore della Juventus che nella sua carriera in Serie A è stato capace di farsi espellere per ben 16 volte. Un record assoluto che difficilmente verrà battuto nei prossimi anni, considerato anche che i pochi giocatori ancora in attività presenti in classifica o attendono in panchina l’avvicinarsi del ritiro dettata dalla “vecchiaia” (come Mexès, Pinzi e Totti), oppure sono andati a giocare all’estero (Muntari). Altro dato statistico curioso: contando anche Sivori come italiano, in questa classifica sono soltanto 7 gli stranieri, di cui però uno in vetta. La Serie A troverà un recordman per fare la storia? Nulla è impossibile.