Manolas: “Se pensiamo di valere meno di Ronaldo possiamo non scendere in campo”

Manolas: “Se pensiamo di valere meno di Ronaldo possiamo non scendere in campo”

manolas

Si avvicina la sfida di Champions League fra Roma e Real Madrid: i giallorossi, che nell’urna di Nyon hanno pescato i Galacticos, sono alla vigilia di una partita molto importante. Nella conferenza stampa pre-match si sono presentati Luciano Spalletti e Kostas Manolas per rispondere alle domande dei giornalisti. La voglia di continuare sulla striscia positiva dopo le quattro vittorie consecutive in campionato è grande, la squadra di Zidane non troverà la strada spianata all’Olimpico: “Dobbiamo pensare di giocarcela alla pari – ha sottolineato il difensore greco – se pensiamo di valere un terzo di Cristiano Ronaldo possiamo anche non scendere in campo. Sto bene dal punto di vista fisico, quando giochi contro una squadra come il Real Madrid non puoi non essere motivato”.

A Manolas ha fatto eco Luciano Spalletti, che ha già affrontato il Real Madrid nella sua precedente esperienza romana: “In partite come questa bnon ci sono favoriti, entrambe le squadre hanno il 50% di possibilità di passare il turno. La gara con il Real sarà importante per vedere a che punto siamo col nostro lavoro, serve la mentalità giusta per attaccare l’avversario ed andare a vincere le partite. Il Real di adesso è molto più bravo a ripartire rispetto a quello che abbiamo affrontato anni fa, è più cattivo di quello del passato”.

Osservato speciale sarà Cristiano Ronaldo, per il quale Spalletti non crede di prendere contromisure specifiche: “Ronaldo è un campione vero, ha continuità e può sempre fare la differenza. Non faremo gabbie intorno a lui, non manderò i miei in tre a marcarlo perché non vado a dirgli che valgono un terzo di lui. De Rossi sta bene e sarà convocato, chi gioca dalla parte di Ronaldo deve essere soprattutto veloce. Florenzi? Si, è uno che si può utilizzare in tutti i ruoli e che fa sempre bene”.