Nainggolan: “Il calcio è uno sport di contatto. Messi e Suarez…”

Nainggolan: “Il calcio è uno sport di contatto. Messi e Suarez…”

nainggolan-roma-milan

Domani scoccherà l’ora del match fra Real Madrid e Roma: nell’ambito dell’avvicinamento alla sfida il quotidiano spagnolo Marca ha intervistato il centrocampista belga della Roma Radja Nainggolan, uno dei cardini della formazione di Spalletti, già pretoriano di Garcia. In molti lo accusano di essere un giocatore troppo duro negli interventi, che rischia di far male agli avversari, ma Nainggolan si difende: “Sono un professionista, mi piace aiutare i compagni, mi sacrifico per loro. E’ vero che sono duro quando vado a prendere il pallone, però non voglio mai far male a nessuno. Sfortunatamente ho fatto male a due compagni nell’ultimo mese, ma sono stati tutti interventi a caccia del pallone. E’ stata solamente sfortuna se si sono fatti male. Posso presentarmi male, ma chi mi conosce sa che sono un bravo ragazzo. Rafinha? Gli ho inviato un messaggio di pronta guarigione, il calcio è uno sport di contatto e queste cose possono succedere“.

Tiene banco negli ultimi giorni la diatriba sul calcio di rigore di seconda battuto da Messi a Suarez: “E’ il calcio. E’ stata una giocata inaspettata ma strategica, l’avevano preparata. Devi avere molta personalità, solamente un genio può pensare una cosa del genere. Ronaldo? E’ l’unico giocatore al mondo capace di segnare tutte le settimane. Siamo fortunati a vivere nell’epoca dove giocano lui e Messi. Sono grandi professionisti in grado si segnare e vincere tutte le partite”.

Inevitabile la domanda sul Real Madrid di Zidane, prossimo avversario di Nainggolan in Champions League: “E’ una delle migliori squadre del mondo, per noi affrontarla vuol dire capire dove siamo in questo momento. Faremo del nostro meglio, ho ammirato molto Zidane come calciatore. Passare il turno con il Real Madrid sarebbe un miracolo, ma vogliamo giocarci le nostre carte in casa, con un buon risultato possiamo provarci. Il favorito per la vittoria finale? Barcellona o Bayern, i blaugrana giocano il miglior calcio del mondo”.