Europei 2016, c’è l’accordo Sky-Rai: partnership tra le due emittenti

Europei 2016, c’è l’accordo Sky-Rai: partnership tra le due emittenti

Tra quattro mesi inizieranno gli Europei di calcio 2016 che si terranno in Francia. La competizione partirà il 10 giugno e si concluderà ad un mese esatto, il 10 luglio. Quella in programma sarà la quindicesima edizione e vedrà affrontarsi negli impianti francesi le nazionali più forti e gloriose d’Europa, per la prima volta nel formato maxi di 24 squadre. Evento importante e da seguire, per questo interessante anche in tema di diritti televisivi. Secondo quanto riportato da ItaliaOggi, Sky e Rai avrebbero già trovato un accordo per quanto concerne le gare di Euro2016. La notizia non è ancora ufficiale, ma le due emittenti dovrebbero trasmettere in partnership l’evento, come già accaduto in passato per altri avvenimenti sportivi: entrambe le piattaforme trasmetteranno le partite dei prossimi Europei, con Sky che coprirà tutte le 53 partite di Euro 2016, mentre la Rai ne trasmetterà 23 in chiaro, comprese le gare che disputerà la Nazionale Italiana. Il prezzo complessivo del pacchetto si aggirerebbe intorno ai 50 milioni di euro, costo dunque accessibile per entrambi i broadcaster, sempre secondo i dati di ItaliaOggi. Questi i dettagli che sono stati resi noti, ma non c’è ancora nulla di ufficiale, anche se l’accordo tra le parti era nell’aria già da tempo, soprattutto dopo la sublicenza concessa da Sky alla Rai per le Olimpiadi di Rio. Sempre secondo quanto riporta ItaliaOggi, l’annuncio dell’accordo è arrivato l’altra sera a Milano nel corso della convention della concessionaria Rai Pubblicità.

La nostra selezione farà parte del Gruppo E composto da Belgio, Svezia e Irlanda. L’esordio della nazionale azzurra guidata da Antonio Conte avverrà il 13 giugno alle ore 21.00 proprio contro le Furie Rosse al Parc Olympique Lyonnais, mentre la seconda gara andrà in scena il 17 giugno al Municipal di Tolosa contro la Svezia. Sarà contro l’Irlanda, invece, il terzo ed ultimo match programmato per il il 22 giugno al Pierre-Mauroy di Villeneuve-d’Ascq.