Napoli, De Laurentiis: “Sarri valore aggiunto, a Torino grossi progressi”

Napoli, De Laurentiis: “Sarri valore aggiunto, a Torino grossi progressi”

de laurentiis

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha rilasciato delle dichiarazioni a Kiss Kiss Napoli, la radio ufficiale del club azzurro. Ecco le sue parole:

SIAMO CRESCIUTI “La nostra squadra deve essere in grado di produrre spettacolo ed emozioni attraverso un gioco divertente e che risulti essere efficace allo stesso tempo, per generare le vittorie che ci aspettiamo. Il progetto va a gonfie vele, noi siamo vivi, vegeti e ‘cazzutissimi’, passatemi il termine. La sconfitta dello Juventus Stadium non mi preoccupa e non ha turbato l’ambiente, la squadra è serena e compatta come sempre. In casa bianconera è stato fatto un significativo passo in avanti: è vero che alla fine abbiamo perso ma non per i meriti della banda di Allegri quanto per una nostra disattenzione nel finale. Da un errore di qualche calciatore azzurro dopo una partita che ha condotto via tante energie fisiche e mentali è successo questo autogol, perché di quello si tratta in pratica. Ma alla fine bisogna guardare il bicchiere come mezzo pieno senza piangersi addosso. Occorre essere coscienti e non bisogna mai piangersi addosso, questo è un nostro difetto che appartiene ai sudisti, come se ci fosse sempre un morto da piangere. Siamo più competitivi che mai”.

DALLE STALLE ALLE STELLE – “In pochissimo tempo la città è passata dal criticare lo sconosciuto Sarri a glorificarlo, chiedendo di arrivare sempre più in alto. E’ bellissima tutta questa euforia ma per adesso serve restare con i piedi per terra. All’inizio nessuno credeva nei cambiamenti attuati dal sottoscritto e si era passato per le manifestazioni di protesta con tanto di volantini sparsi per Napoli, adesso invece siamo tutti felici e gioiamo per aver scoperto un signore allenatore, uno capace di diventare anche amico dei giocatori e che tiene saldamente in mano lo spogliatoio, caratteristica che non è da tutti. Sarri sa sintonizzarsi al meglio con i calciatori che allena e loro lo rispettano al massimo, è riuscito a guadagnarsi il rispetto di tutta la squadra”.

IL SOTTOMARINO – De Laurentiis per finire spende qualche parola sul Villarreal, avversario del Napoli questa sera per l’andata dei sedicesimi di finale di Europa League: “E’ un club che mi piace per mentalità e per l’affetto dei tifosi, la partita non va sottovalutata perché adesso tutti giocano per vincere la coppa, e la competizione vera inizia oggi. Al ‘Madrigal’ ci siamo già stati due volte, una delle quali in Champions League. Della loro squadra mi piace Denis Suarez, un classe ’94 che incarna il prototipo di giocatore da Napoli”.