Marcelo: “E’ vero, somiglio a Ficarra”

Dario Marotta
18/02/2016

Marcelo: “E’ vero, somiglio a Ficarra”

ficarra-e-marcelo-del-brasile

Separati alla nascita. La somiglianza impressionante tra l’esterno brasiliano del Real Madrid Marcelo e il comico siciliano Salvatore Ficarra, sottolineata dalle foto dei due “involontari” protagonisti, pubblicate senza soluzione di continuità su facebook e twitter, ha finalmente ottenuto un riconoscimento ufficiale. Ieri sera, a margine del successo ottenuto dai blancos all’olimpico, il calciatore sudamericano, dopo aver analizzato nel dettaglio la partita, si è soffermato sulla sorprendente similitudine somatica:

Si, so di assomigliare a Ficarra. Sono consapevole che in molti in Italia mi trovino parecchio simile al comico siciliano. Non ho però ancora avuto modo di conoscerlo di persona”. La dichiarazione, rilasciata ai microfoni di premium sport, ha suscitato l’ilarità generale degli ospiti presenti in studio e dei telespettatori, da ieri ancor più felici per la straordinaria scoperta. Ma l’ex conduttore di “striscia la notizia” come l’avrà presa? E’ consapevole del tam-tam mediatico scatenatosi intorno ad una semplice ma incredibile somiglianza? Qualche tempo fa, intervenendo ai microfoni di Radio 2, offrì una sua personalissima chiave di lettura:

“Circa un milione e mezzo di persone mi hanno chiaramente detto che somiglio al giocatore blancos. Un sacco di gente mi anche invitato tantissime foto in merito. Non so perché, ma ignoro il motivo di questa somiglianza, anche se mio padre era solito girare molto. Chissà per quale motivo”. Il prossimo obiettivo da raggiungere, dopo le confessioni dei due “gemelli”, è già stato stabilito: un incontro con tanto di foto celebrativa, magari in occasione della gara di ritorno a Madrid. Questione di tempo ma prima o poi il “matrimonio” si farà. Somiglianze clamorose e improbabili, come quella Maesut Ozil, pronipote di Enzo Ferrari, per non dire di Kevin De Bruyne, sosia del Principe Harris. E come distinguere Felipe Scolari dall’attore Gene Hackman? Oppure Jorge Sampaoli, ex commissario tecnico del Cile, praticamente identico al’ex campione di tennis Andre Agassi. Separati alla nascita, come Marcelo e Ficarra.