Villarreal-Napoli, probabili formazioni e dove vederla

Villarreal-Napoli, probabili formazioni e dove vederla

gabbiadini

Questa sera il Napoli di Sarri tornerà in campo per la campagna d’Europa: gli azzurri, reduci dalla sconfitta contro la Juventus, si affidano ad un cauto turnover per affrontare un ottimo avversario. La partita non sarà trasmessa su MTV e sarà a disposizione solamente per gli abbonati Sky sui canali Sky Sport 1, Sky Calcio 1 e Sky Calcio 5.

Villarreal-Napoli, le probabili formazioni

Villarreal (4-4-2) Areola; Mario Gaspar, Musacchio, Ruiz, Costa; Dos Santos, Trigueros, Bruno, Suarez; Bakambu, Soldado. Allenatore: Marcelino.

Napoli (4-3-3) Reina; Hysaj, Albiol, Chiriches, Strinic; Lopez, Valdifiori, Hamsik; Callejon, Gabbiadini, Mertens. Allenatore: Sarri.

Villarreal-Napoli, le parole degli allenatori

Qui Marcelino “Il Napoli è una squadra ormai da anni ai vertici sia in Italia che in Europa. Lo scorso anno ha raggiunto la semifinale, dunque merita rispetto. E’ uno degli avversari più forti che poteva capitarci. Giocheremo al massimo delle nostre forze per passare il turno. Non ci riteniamo inferiori al Napoli. Entrambe le squadre partiranno dal 50%. In sfide del genere a fare la differenza sono i dettagli. Credo le due squadre abbiano un’idea di gioco simile. Sarà una gara intensa e combattuta. La squadra non subirà ripercussioni per la sconfitta contro la Juventus, sanno di non aver meritato di perdere”.

Qui Sarri “Turnover? E’ da vedere, sicuramente per le prossime partite faremo qualche cambio, quello che mi interessa è che la squadra non perda identità, convinzione e cattiveria nel raggiungere i risultati. Il Villarreal mi ha sorpreso per la qualità dei giocatori, anche quelli meno conosciuti, e l’organizzazione del gioco offensivo. E’ una squadra di grandissimo livello che sta facendo una grande stagione: per noi sarà una partita complicata e difficile. Non ho grande esperienza internazionale, so solo che nei prossimi 14 giorni abbiamo quattro partite e non possono giocare sempre gli stessi. Il futuro ci dirà se siamo una squadra che può cambiare 7-8 giocatori, ce lo diranno le nostre prestazioni e il proseguo della stagione”.