Bologna-Juventus 0-0 pagelle: buona prova dei felsinei, attacco bianconero insufficiente

Bologna-Juventus 0-0 pagelle: buona prova dei felsinei, attacco bianconero insufficiente

pogba

BOLOGNA-JUVENTUS 0-0, LE PAGELLE

BOLOGNA (4-3-3)

MIRANTE 6 – Poco impegnato anche a causa della scarsa vena dell’attacco bianconero

MBAYE 6 – Ordinato sulla destra soprattutto nel contenere l’ectoplasma di Evra

GASTALDELLO 6 – L’esperto centrale padovano se la cava con mestiere e sagacia, alla fine costringe Allegri a togliere Zaza

MAIETTA 6.5 – Il difensore napoletano è il prototipo perfetto di usato sicuro: se c’è da tappare una falla eccolo sempre pronto

MASINA 6.5 – Il talentino rossoblu dimostra ancora una volta personalità e maturità, doti non comuni per un ragazzo della sua età se abbinate. Bravo soprattutto a prendersi carico di alcune buone ripartenze (dal 73′ CONSTANT 6 – Fa il suo ingresso in campo per dare energia e forze fresche)

DONSAH 5.5 – Ci mette muscoli e corsa ma anche troppa imprecisione

DIAWARA 6.5 – Ennesimo gioiellino in casa felsinea: buona la sua prova, conferma di essere pronto per il grande salto già dalla prossima estate

TAIDER 5 – Contro la Juventus non servono i piedi buoni per strappare almeno un punto, per questo è sembrato un pesce fuor d’acqua (dall’81’ BRIENZA sv)

RIZZO 5.5 – Un pò come per Taider, la sua capacità di sfondare sulle corsie laterali è superflua quando affronti una Juventus che ti impone il suo gioco (dal 65′ MOUNIER 6 – Il francese ha i colpi giusti per la giocata a sorpresa)

DESTRO 6 – Stavolta i palloni che arrivano dalla sua parte sono pochi, ma lui si impegna e si vede. Impegna per l’unica volta in tutti i 90 minuti Buffon con un tiro da fuori

GIACCHERINI 6 – Corre in lungo e in largo provando a rendere efficace il gioco in contropiede quando la Juve concede spazi

ALL.: DONADONI 6 – Nel complesso indovina come fermare la corazzata Juventus

 

JUVENTUS (4-3-1-2)

BUFFON 6 – La parata sulla conclusione da fuori di Destro gli toglie un sv e gli regala la sufficienza. Per il resto mai impegnato

LICHTSTEINER 5.5 – Difendere non ce n’è bisogno, ma difetta in fase di spinta

BONUCCI 6.5 – Nel secondo tempo è troppo rude e rischia l’ammonizione, fa la differenza sempre e quasi spesso in bene

BARZAGLI 6 – Assieme a Bonucci non fa rimpiangere l’assenza di Chiellini, anche quando c’è poco da fare dà l’impressione di essere monumentale

EVRA 5 – Il passo di Alex Sandro è ben altra cosa

POGBA 6 – Non ai livelli delle scorse stagioni, ma fa sempre il suo e lascia intravedere le grandi doti fisiche e di palleggio

MARCHISIO 6.5 – Il solito uomo in più della Juventus, fa di tutto, anche beccarsi un giallo prima dell’intervallo

STURARO 5.5 – Tanta sostanza, poca efficacia, ma lo spirito è quello giusto

PEREYRA 5 – Chance sprecata per l’argentino, che resta negli spogliatoi a fine primo tempo (dal 46′ CUADRADO 5.5 – Oltre al solito sprint ed a qualche spunto riesce in poco, complice una gara troppo bloccata)

ZAZA 5 – Stavolta niente jolly, Allegri finisce col sostituirlo (Dal 68′ DYBALA 6 – In venticinque minuti fa meglio del match winner col Napoli, che lo aveva un pò oscurato in questi giorni)

MORATA 5.5 – Polveri bagnate anche per lo spagnolo che comunque si crea una buona occasione nel finale

ALL.: ALLEGRI 6 – Finisce al ‘Dall’Ara’ la strepitosa scia di 15 vittorie consecutive, ma col Bayern alle porte e la vittoria contro il Napoli va bene così. Anche quando manca brillantezza la sua Juventus è comunque solida e questo fa la differenza.