Inter-Sampdoria, le probabili formazioni: grandi ex a San Siro

Inter-Sampdoria, le probabili formazioni: grandi ex a San Siro

icardi e eder

Appuntamento da non fallire quello di sabato sera a San Siro tra Inter-Sampdoria. Entrambe le squadre, seppure in posizioni completamente differenti, arrivano da un periodo decisamente negativo. I nerazzurri di Roberto Mancini, dopo la sconfitta del Franchi, sono scivolati fino al quinto posto in classifica, la posizione più bassa mai occupata dall’inizio del campionato. I blucerchiati di Vincenzo Montella, dopo la vittoria nel derby della Lanterna, sono reduci da 5 sconfitte nelle ultime 7 partite e il Frosinone ora è a soli 3 punti. Chi uscirà sconfitto sabato sera vedrà le sorti della propria stagione completamente ribaltate.

I CONSIGLI PER IL FANTACALCIO

Inter-Sampdoria, le probabili formazioni

Inter (4-3-1-2): Handanovic; Nagatomo, Miranda, Murillo, D’Ambrosio; Brozovic, Felipe Melo, Gnoukouri; Palacio; Icardi, Eder.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Silvestre, Ranocchia, Moisander; Dodò, Fernando, Soriano, De Silvestri; Correa; Muriel, Cassano.

CASA INTER – Nerazzurri in piena emergenza per l’importantissima sfida interna contro la Sampdoria. Mancini dovrà fare a meno degli squalificati Telles, Medel e Kondogbia, tutti reduci dall’infuocato finale del Franchi. Certa la presenza dal primo minuto di Felipe Melo, mentre per completare il trio di centrocampo il tecnico jesino potrebbe rispolverare Gnoukouri. Davanti ancora spazio al tridente sudamericano formato da Palacio-Eder-Icardi, con l’attaccante italo-brasiliano alla ricerca del primo gol in nerazzurro proprio contro la sua ex.

CASA SAMPDORIA – Lo 0-0 interno contro l’Atalanta ha complicato i piani di Montella, costretto a cercare punti a San Siro per evitare di scivolare già da questo turno in piena zona retrocessione. Molti ex tre le fila blucerchiate, da Ranocchia che con Moisander formerà la coppa centrale di difesa, passando per Dodò sulla sinistra e infine Antonio Cassano in attacco. Il barese dovrebbe giocare alle spalle di Luis Muriel, preferito a Quagliarella dopo la prova incolore dello stabiese domenica scorsa.