Verona-Chievo, probabili formazioni: tandem Toni-Pazzini

Verona-Chievo, probabili formazioni: tandem Toni-Pazzini

pazzinitoni

Nell’anticipo di sabato alle 18.00 scenderanno in campo Hellas e Chievo per il derby di Verona, partita molto sentita in città soprattutto nella condizione attuale, dove gli scaligeri sono di fatto obbligati a vincere per provare a rimanere disperatamente aggrappati ad un sogno chiamato salvezza. Per farlo mister Delneri pensa alla coppia pesante Toni-Pazzini, molte defezioni invece per Maran.

I CONSIGLI PER IL FANTACALCIO

Verona-Chievo, le probabili formazioni

Verona (4-4-2) Gollini; Pisano, Moras, Helander, Albertazzi; Wszolek, Marrone, Ionita, Rebic; Pazzini, Toni. Allenatore: Delneri.

Chievo (4-3-1-2) Bizzarri; Frey, Dainelli, Cesar, Gobbi; Castro, Rigoni N., Pinzi; Birsa; Inglese, Mpoku. Allenatore: Maran.

Verona-Chievo, le parole degli allenatori

Qui Delneri “Il derby? Partita da tripla, ma se giocassi la schedina metterei 1 fisso. Cercheremo di onorarla, stiamo attraversando un periodo di buon rendimento al di là di quel che dice la classifica. Gare così sono sempre fatte di grande intensità ed emozione. In Italia non sono molte, credo nessuna, le città a poter vantare un derby fra provinciali. Troveremo una squadra motivata, con una rosa competitiva al di là di quelle che saranno le sue assenze. Il derby però si vince grazie a chi sa metterci cuore, forza, volontà, carattere. E sia noi che loro ne abbiamo di giocatori così. Qualcosa ho in mente ma non ve lo dico. Se resto anche in Serie B? Penso prima a cercare di restare in A, per me comunque Verona sarà da Serie A anche se dovessimo retrocedere”.

Qui Maran “(post-Sassuolo, ndr) Abbiamo vissuto sei-sette mesi senza che i giocatori avessero mai un problema fisico, ma adesso le cose ci stanno andando un po’ storte da questo punto di vista. Non posso fare che i complimenti ai miei ragazzi per la partita col Sassuolo. Siamo stati più forti delle assenze. Dobbiamo continuare a lavorare in maniera serena, chi scenderà in campo nel derby non dovrà farsi condizionare. Sono certo che i miei giocatori non faranno rimpiangere gli infortunati. La salvezza non è vicina, dobbiamo ancora correre tanto per raggiungere il nostro obiettivo”.