Sousa: “Sepe? Ha avuto tante opportunità e io prendo le mie decisioni”

Sousa: “Sepe? Ha avuto tante opportunità e io prendo le mie decisioni”

Sousa

La Fiorentina di Paulo Sousa riparte dalla trasferta ostica di Bergamo in casa dell’Atalanta dopo la bella vittoria per 2-1 dello scorso weekend conquistata all’ultimo respiro contro l’Inter e il pari interno nei sedicesimi di Europa League contro gli inglesi del Tottenham. La viola è in piena lotta europea come dimostra l’attuale terzo posto in classifica con due punti di margine sulla Roma quarta e ben quattro sull’Inter quinta. Lo stesso tecnico Paulo Sousa è intervenuto in conferenza stampa per presentare le insidie del match di domani pomeriggio: “A Bergamo è sempre una partita difficile, la squadra è organizzata molto bene e Reja è un allenatore con molta esperienza. Credo che sarà una partita da giocare al meglio per tutti 90 i minuti, non dovremo regalare nulla agli avversari. Sarà una gara difficile che noi vogliamo vincere. Stiamo lavorando per consolidare varianti alternative per fare gioco. Benalouane non sta bene, anche Tino Costa deve ritrovare la migliore condizione. Zarate ha avuto dei crampi contro il Tottenham, forse non aveva mai corso così tanto. Mi è piaciuto vederlo interagire con la squadra, si sta rendendo importante”.

BORJA – Sousa prosegue poi su Borja Valero: “E’ un ragazzo che non si nasconde mai, anche a Bologna in dieci ha corso tanto. I giocatori non sono condizionati dai cartellini, pensano solo a fare bene. Se poi il giallo arriva le valutazioni si faranno dopo. Ha grandi capacità di recupero, è determinante”.

CASO SEPE – Le parole di ieri di Luigi Sepe hanno movimentato l’ambiente viola ma Sousa come sempre non si scompone: “I ragazzi hanno le proprie aspettative ma le decisioni possono essere diverse. Lui ha avuto tante opportunità in coppa ed io come allenatore prendo le mie decisioni. Quando i giocatori si espongono devono essere responsabili per quello che dicono. La società ha preso una decisione, noi a livello tecnico decideremo il meglio per la Fiorentina”.

Per chiudere: “La squadra mi rende orgoglioso, io ed il mio staff ci vogliamo migliorare continuamente per aiutarli sempre di più. La squadra ha personalità e carattere, crede tantissimo in quello che fa. Stiamo trovando maturità, che ci ha portato a vincere in rimonta contro un avversario diretto all’ultimo minuto. Siamo a livelli alti”.