Totti: “La panchina mi fa male, rapporto freddo con Spalletti”

Claudio Cafarelli
20/02/2016

Totti: “La panchina mi fa male, rapporto freddo con Spalletti”

totti

Il capitano della Roma Francesco Totti ha rilasciato un’intervista al TG1. Pesanti le parole del numero dieci giallorosso che ammette di avere un rapporto freddo con il nuovo tecnico Spalletti e che ormai ha il bisogno di giocare. Questa un’anticipazione delle sue parole, mentre l’intervista integrale sarà mandata in onda domani nel corso della trasmissione ’90’ minuto’:

“Mi sento ancora un calciatore e voglio giocare, l’infortunio è alle spalle: sto bene e se sto bene è solo per scelta tecnica. Così non riesco a stare, la panchina mi fa male, capisco che alla mia età si giochi meno: ma finire la carriera così è brutto per l’uomo e per quanto ho dato alla Roma. Con Luciano Spalletti è solo buongiorno e buonasera… Speravo che le cose lette sui giornali me le dicesse in faccia anche se come tecnico lo stimo. Penso abbia le carte in regola per rimanere. Il presidente Pallotta lo aspetto per il contratto, scade a giugno, valuterò. Mi aspetto correttezza e che mi dicano quale è la realtà delle cose”.

Proprio qualche ora fa Luciano Spalletti aveva smorzato qualsiasi polemica sul capitano: “Io valuto l’evidenza dei fatti, che cerco di mettere in pratica con tutti. Non faccio differenze, per il bene della Roma. La Roma è la cosa più importante che abbiamo, soprattutto i suoi risultati: dobbiamo tenerli in considerazione per quei 60000 dell’Olimpico, che sono un patrimonio che ci dà responsabilità, sostegno e a cui dobbiamo essere devoti. Lo considero in modo talmente tanto forte che valuto Totti al pari degli altri. Può dare un immenso aiuto sotto il profilo della qualità, lo deve fare dentro il gruppo perché lui ha bisogno del gruppo. Si è allenato bene, lo fa con continuità da giorni. Anche io ho contribuito nella gestione passata a farlo sentire un po’ fuori dal gruppo. Può essere pronto per giocare titolare, senza escludere Dzeko. Potrebbero farlo insieme”.

Il capitano della Roma, rimasto a lungo fermo per infortunio, quest’anno ha giocato solamente 5 partite in campionato, con un gol, e tre minuti (più recupero) in Champions League contro il Real Madrid, mercoledì scorso.