Clamoroso: Totti punito da Spalletti! Il tecnico lo manda via

Clamoroso: Totti punito da Spalletti! Il tecnico lo manda via

totti

Incredibile in casa Roma: Spalletti punisce Totti e non lo convoca per la gara contro il Palermo dopo le parole del capitano giallorosso.

Le parole di Francesco Totti hanno portato a sviluppi clamorosi per quanto riguarda la sua posizione in casa Roma: secondo quanto riportato da La Gazzetta Dello Sport e da altri quotidiani sportivi italiani, Totti sarebbe stato cacciato via dall’allenamento da Luciano Spalletti, attuale tecnico giallorosso.

Come riportato dalla Rosea, i fatti si sarebbero svolti in questa maniera: prima dell’allenamento mattutino Spalletti ha convocato Totti per un confronto a due e gli ha comunicato che non sarebbe stato convocato per la gara da svolgere in serata contro il Palermo. Il capitano, preso atto della decisione, ha salutato i compagni per tornare a casa. Una presa di posizione durissima dell’allenatore romanista dopo le parole con cui Totti aveva ieri aperto il vaso di Pandora del suo malessere alla stampa internazionale e al Tg1: la leggenda giallorossa aveva palesato insofferenza verso le troppe panchine di quest’anno, minacciando velatamente un addio alla Roma in caso di altre delusioni in tal senso durante il resto della stagione. Totti aveva anche criticato il tecnico, paventando un rapporto basato ormai solo sulle più basilari convenzioni sociali riguardanti i saluti.

E dire che, proprio nei giorni scorsi, lo stesso Spalletti aveva “coccolato” Totti con parole al miele, salvo poi specificare di essere “costretto” a fare delle scelte: evidentemente l’ex tecnico dell’Udinese, così come Garcia prima di lui, non riesce a ritenere Totti come un giocatore fondamentale per la causa, anche per via di un’età che non smette di avanzare e di una condizione fisica sempre più precaria. Dopo l’avvenimento di questa mattina, il futuro del numero 10 alla Roma a questo punto appare ancora più incerto: il capitano giallorosso incontrerà a prescindere il presidente Pallotta per cercare di capire se il progetto Roma lo vede ancora protagonista. Lo strappo di oggi, però, potrebbe risultare decisivo per un addio che, dopo così tanti anni, sarebbe assolutamente clamoroso.