Lazio, la trasferta è spesso a reti bianche: così non vai lontano

Lazio, la trasferta è spesso a reti bianche: così non vai lontano

cataldi lazio chievo

Il rendimento della Lazio, seppur migliorato, evidenzia ancora una pecca fondamentale: quella delle gare giocate in trasferta.

Rispetto all’inizio di stagione a tratti drammatico la Lazio ha saputo riprendersi con alcuni risultati di grande valore, come ad esempio la vittoria in casa dell’Inter nel girone d’andata. Purtroppo la squadra di Pioli sembra essere assolutamente incostante nel rendimento di quest’anno, con difficoltà che arrivano soprattutto dalle partite in trasferta: quando gioca lontano dall’Olimpico, c’è un particolare risultato che sembra fare capolino con troppa frequenza.

Quello contro il Frosinone al Matusa è stato il terzo pareggio di fila per 0-0 colto dalla Lazio fuori casa. Prima dell’incontro di ieri pomeriggio, il punteggio si era manifestato sia contro l’Udinese che contro il Genoa. Lo 0-0 ha sempre due facce della medaglia: quella positiva riguarda senza dubbio la mancanza di gol subiti, quella negativa l’impossibilità nel segnare agli avversari. In particolare alla Lazio la vittoria in trasferta manca decisamente da troppo tempo: l’ultima affermazione esterna degli uomini di Stefano Pioli è stata quella di inizio gennaio in casa della Fiorentina. Poi, tra Serie A ed Europa League, ben 5 pareggi di fila. E se quello con il Galatasaray può far bene sperare per la gara di ritorno dei sedicesimi di finale, quelli maturati in campionato sono sicuramente meglio delle troppe sconfitte del periodo precedente ma muovono comunque poco la classifica.

L’ottavo posto attuale non basterebbe di certo per approdare in Europa nuovamente. Il problema vero, però, è che la Lazio deve assolutamente modificare il suo rendimento esterno per poter ambire a qualcosa di più di un piazzamento quest’anno: i biancocelesti hanno un percorso esterno quasi da zona retrocessione, condito da sole 3 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte. La Lazio possiede inoltre il 4° peggior attacco esterno del campionato con appena 11 reti segnate, a fronte delle 21 subite fino ad ora. Se non ci sarà un’inversione di tendenza, difficilmente i biancocelesti potranno gioire maggiormente in questa stagione che, partita male, sembra non volersi riaggiustare in maniera decisiva.