Verso Juventus-Bayern Monaco: lavagna tattica, duelli chiave e probabili formazioni

vidal bayern

Gli ottavi di finale di Champions League mettono in scena un big match: Juventus-Bayern Monaco sarà l’andata di 180 minuti di fuoco, con la qualificazione che si deciderà all’Allianz Arena. Le due squadre dovranno fare i conti con numerose defezioni: Allegri non avrà a disposizione Alex Sandro e, con ogni probabilità, Giorgio Chiellini, oltre ad Asamoah e Caceres, che ormai ha terminato la stagione. Conte dei feriti anche in casa Bayern, che deve rinunciare al suo baluardo difensivo Jerome Boateng, cardine della difesa bavarese.

LAVAGNA TATTICA I bianconeri si schiereranno con ogni probabilità con il 4-4-2 proposto contro il Napoli, l’unica differenza sarà la presenza in avanti di Mario Mandzukic. Cerniera di centrocampo con Khedira e Marchisio, sugli esterni agiranno Cuadrado e Pogba. Difficile il recupero di Chiellini, in caso di presenza dal primo minuto del centrale toscano sarà 3-5-2, a lasciargli il posto dovrebbe essere Cuadrado per una formazione più coperta. Difficile come sempre identificare invece un assetto nel Bayern di Guardiola: probabilmente i bavaresi partiranno con una difesa a quattro composta di soli terzini, facilmente trasformabile in una linea a tre uomini con Rafinha centrale di destra e Robben esterno di centrocampo per un 3-4-3. La coppa di centrali in mezzo al campo, vero riferimento della squadra, sarà composta da Xabi Alonso e Arturo Vidal.

DUELLO CHIAVE La partita verrà probabilmente risolta sugli esterni: la Juventus potrebbe mettere in grande difficoltà il Bayern con immediate transizioni offensive grazie alla velocità di gambe di Cuadrado e a quello di pensiero di Pogba e Dybala. Sarà importantissimo reggere botta contro l’impatto offensivo devastante dei bavaresi: chiudersi dietro non è la soluzione giusta, dato che una volta che la squadra di Guardiola riesce a sbloccare la partita poi è in grado di colpire a cascata. Nel probabile 4-4-2 bianconeri sarà molto importante che le due catene di esterni (Lichtsteiner-Cuadrado ed Evra-Pogba) siano in grado di contenere le offensive avversarie per poi ripartire con la giusta intensità. Avrà grande importanza anche il pressing di Mandzukic contro i centrali bavaresi, che potrebbero perdersi in ricami senza la pragmaticità di un vero centrale di difesa.

L’EX Riflettori puntati su Arturo Vidal: il cileno torna per la prima volta allo Juventus Stadium da avversario. La platea bianconera ha dimostrato a più riprese di essere poco benevola con gli ex, c’è grande attesa per la reazione del pubblico alla discesa in campo dell’ormai ex idolo. Vidal ai microfoni de La Stampa ha dichiarato di sperare di non essere fischiato, il mistero verrò risolto fra poco più di 24 ore, al momento dell’annuncio delle formazioni da parte dello speaker dello Stadium.

JUVENTUS-BAYERN MONACO, LE PROBABILI FORMAZIONI

JUVENTUS (4-4-2) Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Barzagli, Evra; Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba; Dybala, Mandzukic. Allenatore: Allegri.

BAYERN MONACO (4-2-3-1) Neuer; Rafinha, Kimmich, Alaba, Bernat; Xabi Alonso, Vidal; Robben, Muller, Costa; Lewandowski. Allenatore: Guardiola.