SHARE

leicester-wba

Termina 2-2 il match Leicester-WBA, tra applausi e tanti gol. Il match, valevole per il turno infrasettimanale della 28/a giornata di Premier League, fa si che con questo punto la squadra di Ranieri resti al primo posto con 3 punti di vantaggio sul Tottenham. Il West Bromwich Albion naviga invece al tredicesimo posto in acque assolutamente tranquille.

LA CHIAVE TATTICA – Leicester in campo con il rodato 4-4-2 in cui i punti di forza sono il bomber a tutto campo James Vardy e l’esterno destro Riyad Mahrez, anche se ogni elemento del collettivo in blu risulta prezioso: Danny Drinkwater ad esempio fa da schermo alla difesa e sa essere pericoloso negli inserimenti, al pari del compagno di reparto King, e non a caso saranno loro a finire sul taccuino dei marcatori. Fa coppia con Vardy il giapponese Okazaki, duttile nello scendere sulla trequarti a recuperare palla venendo incontro per favorire le verticalizzazioni e provare anche il tiro da fuori in qualche circostanza, anche se oggi la precisione è un optional. Sulle fasce spingono Simpson e Fuchs che devono sovrapporsi a Mahrez ed Albrighton. Anche Vardy partecipa alla manovra e sa costruirsi azioni pericolose pure quando sembra slegato dalla manovra dei suoi, come al 70′ quando ruba palla a Dawson sulla fascia e si accentra sparando però addosso a Foster.

Il WBA punta sui piedi buoni del centrocampo per rilanciare l’azione: l’atteggiamento degli uomini di Tony Pulis è attendista ma volto ad organizzarsi rapidamente in efficaci verticalizzazioni che passano sempre dai piedi di Sessegnon, il migliore tra i suoi a saltare l’uomo nelle circostanze che richiedono costruzione di gioco. In avanti il venezuelano Rondon è una garanzia per rapidità e mole fisica: l’ex Malaga e Zenit riesce a dialogare bene con i centrocampisti che a turno provano ad inserirsi. Bene anche il lavoro di Fletcher a centrocampo: proprio lui dopo solo 8 minuti pesca con una lunga e precisa verticalizzazione Rondon che a tu per tu con Schmeichel lo buca per l’1-0 iniziale.

Le ‘Foxies’ giocano comunque bene nonostante qualche errore di troppo. La percentuale dei passaggi realizzati al termine del primo tempo è praticamente doppia rispetto a quanto fatto dagli ospiti. Il ritmo è molto alto ed il Leicester fa la partita pressando a spron battuto. Il WBA mostra di contro una buona organizzazione ma concede campo con il passare dei minuti, tanto da andare all’intervallo sotto di 2-1 per i gol di Drinkwater (tiro da fuori deviato da Olsson) e King (splendida azione con assist magnifico di Mahrez)

Nel secondo tempo Ranieri prova a dare più energia ai suoi e manda dentro insieme Ulloa e Schlupp per Okazaki ed Albrighton, il cui rendimento è calato alla distanza. In compenso la mediana del Leicester domina ed il pareggio del WBA è solo frutto della bravura di Gardner: l’esterno dei ‘Baggies’ segna direttamente da calcio di punizione con Schmeichel che non può proprio nulla. Tony Pulis invece non cambia niente se non ai titoli di coda della gara. Il manager del club di Birmingham è evidentemente soddisfatto del punto conseguito contro l’attuale capolista di Premier League, in un match dominato in maniera netta dagli avversari ma ben affrontato con il carattere. Nel finale il forcing del Leicester non frutta i 3 punti, ma resta il primo posto in attesa di West Ham-Tottenham.

I PROTAGONISTI – King mette a segno un assist ed un gol per i suoi, prova maiuscola. Come anche Mahrez, cui basta il solo meraviglioso assist di tacco al volo nella seconda rete del Leicester per ottenere un bel voto. Bravo anche Vardy che non segna ma corre tanto, e corre tanto e lotta duramente anche Drinkwater. Nel WBA braviSessegnon, Fletcher e Rondon.

IL MOMENTO – Al minuto numero 8 il ‘King Power Stadium’ è ammutolito da Rondon: il venezuelano fa a sportellate con Morgan e ha la meglio, capitalizzando al massimo lo splendido passaggio in verticale di Fletcher.

LA GIOCATA – Al 79′ il Leicester ha la palla buona per il 3-2 che consoliderebbe ulteriormente il primato in classifica: King sfonda sulla sinistra e trova Vardy nel cuore dell’area avversaria, ma il bomber delle ‘Foxies’ cicca di sinistro, anche per colpa della stanchezza. Poi atra palla gol nel recupero ma con un niente di fatto.

 

LEICESTER-WEST BROMWICH ALBION 2-2 TABELLINO E PAGELLE

LEICESTER (4-4-2): Schmeichel 6; Simpson 6.5, Huth 6.5, Morgan 5.5, Fuchs 5.5 (79′ Gray sv); Mahrez 7, Drinkwater 7, King 7, Albrighton 5.5(63′ Schlupp 6); Okazaki 5 (63′ Ulloa 6), Vardy 6.5
A disp.: Schwarzer, Amartey, Wasilewski, Inler
All.: Ranieri 7

WBA(4-4-2): Foster 6.5; Dawson 6, McAuley 6, Olsson 5.5, Chester 5.5; Sessegnon 6.5 (93′ Sandro sv), Fletcher 7, Yacob 6, Gardner 6.5 (83′ McClean sv); Rondon 6.5 (92′ Anichebe sv), Berahino 5.5
A disp.: Myhill, Pritchard, Gamboa, Lambert
All.: Pulis 6

MARCATORI: 8′ Rondon (W), 30′ Drinkwater (L), 46′ King (L), 50′ Gardner (W)
AMMONITI: Sessegnon, Yacob (W)

SHARE