SHARE

cavani

Per i quarti di finale della Coppa di Francia si è giocato allo stadio ‘Geoffroy Guichard’ il match Saint Etienne-Paris Saint-Germain, conclusosi con un comodo 3-1 per i campioni di Francia in carica. A segno Cavani, Marquinhos e Lucas per gli ospiti, Eysseric su rigore per i locali.

LA CHIAVE TATTICA – Verdi in campo con un solido 5-4-1 che di fatto è un 3-4-2-1 con difesa a tre composta da Théophile-Catherine, Perrin e Florentin Pogba, Malcuit ed Assou-Ekotto esterni più abituati a difendere che a spingere e reparto avanzato composto da Monnet-Paquet ed Eysseric a supporto dell’unica punta Soderlund. In mediana Selnaes e Cohade hanno il compito di arginare la temibile trequarti avversaria provando quando possibile qualche inserimento.

Senza Verratti squalificato e van der Wiel infortunato, gli uomini di Blanc d’altro canto scendono nella Loira intenzionati a fare strada anche in questa competizione dopo essersi di fatto già assicurati la Ligue 1 per il quarto anno di fila, senza dimenticare il ritorno degli ottavi di Champions League tra una settimana in casa del Chelsea. PSG che propone il collaudato 4-3-3 in cui sono diversi i rincalzi proposti, a cominciare da Sirigu che sostituisce Trapp tra i pali, mentre i terzini sono Marquinhos a destra e Kurzawa a sinistra. In mediana torna Matuidi dopo il turno di riposo in campionato, conferme per Thiago Motta e Rabiot. In attacco si rivedono Cavani e Pastore alle spalle del totem Ibrahimovic.

LE AZIONI MIGLIORI –  L’ASSE pressa molto in avvio raddoppiando sempre il portatore di palla avversario, ma il PSG colpisce alla prima vera occasione con Cavani: l’uruguaiano, ben imbeccato da Ibrahimovic, ha la meglio su Florentin Pogba e buca Ruffier con un preciso sinistro. I padroni di casa accusano il contraccolpo, inaspettato dopo la partenza a razzo. Il PSG infatti prende le misure in seguito al vantaggio e si instaura nella metacampo avversaria, dove Cohade e Selnaes risultano spesso inefficaci. E prima dell’intervallo il PSG trova anche il 2-0 con Marquinhos: l’ex romanista taglia alla perfezione sul secondo palo in seguito ad una azione della premiata ditta Ibrahimovic-Cavani e mette dentro da due passi per il più comodo dei gol. Il Saint Etienne reagisce qualche minuto prima della fine del primo tempo con Eysseric, il migliore dei suoi, il quale va a segno su calcio di rigore dopo un intervento scomposto in area di Kurzawa su Malcuit. Les Verts approcciano una reazione guadagnando spazi nella parte centrale della ripresa, ma il Paris Saint-Germain è sempre pericoloso e lo dimostra con il bolide di Pastore che si schianta sul palo al 65′. Segue infine una girandola di sostituzioni: il Saint Etienne mette dentro il bomber Roux e Tabanou per Monnet-Paquet e lo stanchissimo Eysseric, con Galtier che a dieci minuti dal termine richiama anche il centravanti Soderlund per far posto a Maupay. Nel PSG fuori l’infortunato Matuidi e Rabiot rispettivamente per Stambouli e Maxwell, mentre Lucas rileva Cavani a qualche manciata di attimi dalla fine, ma ha il tempo di segnare il definitivo 3-1 dribblando chiunque gli si pari davanti per poi battere Ruffier alla sua sinistra in rasoterra.

ASSE-PSG 1-3 TABELLINO E PAGELLE

SAINT ETIENNE (3-4-2-1): Ruffier 5.5; Theophile-Catherine 5, Perrin 6, F. Pogba 5; Malcuit 5.5, Selnaes 5, Cohade 5.5, Assou-Ekotto 5; Monnet-Paquet 5.5 (73′ Roux sv), Soderlund 6 (83′ Maupay sv), Eysseric 6.5 (77′ Tabanou sv)
A disp.:
All.: Galtier 5

PSG (4-3-3): Sirigu 6; Marquinhos 6.5, Thiago Silva 6.5, David Luiz 6, Kurzawa 5.5; Rabiot 5.5 (79′ Maxwell sv), Thiago Motta 6.5, Matuidi 6 (67′ Stambouli 6); Pastore 6.5, Ibrahimovic 6.5, Cavani 6.5 (87′ Lucas 7)
A disp.:
All.: Blanc 6.5

MARCATORI: 12′ Cavani (P), 35′ Marquinhos (P), 43′ rig. Eysseric (S), 91′ Lucas (P)
AMMONITI: Malcuit (S), Rabio, Stambouli (P)

 

SHARE