SHARE

Juve Inter

Tre giorni dopo il match dello Stadium, è di nuovo Inter-Juventus, semifinale di ritorno di Coppa Italia. I nerazzurri di Roberto Mancini sono chiamati all’impresa, nel tentativo di rimontare il 3-0 dell’andata firmato Morata (doppietta) e Dybala. Bianconeri favoritissimi dunque, a patto di non abbassare la guardia come dichiarato da Massimiliano Allegri in conferenza stampa, che lasceranno a riposo diversi titolari in vista dell’impegno in campionato di domenica a Bergamo con l’Atalanta.

Ecco le formazioni ufficiali di Inter-Juventus:

INTER (4-3-3): Carrizo; Santon, J. Jesus, D’Ambrosio, Nagatomo; Brozovic, Medel, Kondogbia; Eder, Ljiajc, Perisic. All. Mancini

JUVENTUS (4-4-2): Neto; Lichsteiner, Rugani, Bonucci, Alex Sandro; Cuadrado, Sturaro, Hernanes, Asamoah; Zaza, Morata. All. Allegri

QUI INTER Bocche cucite in casa nerazzurra, soprattutto dopo la sconfitta subita tre giorni fa allo Juventus Stadium che non è piaciuta a tecnico e società. Lontana parente di quella solida e vincente del girone d’andata, l’Inter ha bisogno di ritrovarsi proprio nella serata più difficile e contro l’avversario peggiore al momento, la Juventus capolista in campionato. Anche ieri alla vigilia della gara, Mancini non ha parlato con i giornalisti, affidando al suo profilo Twitter il messaggio per i tanti tifosi interisti in attesa di risposte: “Abbiamo 12 partite per non sbagliare più. Serve carattere, concentrazione e consapevolezza dei nostri mezzi!! #cidobbiamocredere”. Senza gli squalificati Miranda e Murillo in difesa, toccherà all’inedita coppia centrale J. Jesus-D’Ambrosio guidare la retroguardia. In avanti si rivedono Perisic e Ljajic con Eder prima punta.

QUI JUVE “E’ vero che all’andata abbiamo vinto 3-0 ma in 90 minuti può succedere di tutto: perdere non fa bene. L’Inter giocherà all’attacco, bisognerà segnare per essere tranquilli, se no ci sarà da battagliare. Non possiamo staccare la spina, è vero che è un momento positivo ma se alla fine non si vince niente serve a poco”. Max Allegri non si fida dell’Inter e schiererà la miglior formazione possibile, al netto di qualche defezione eccellente (Evra, Chiellini, Marchisio e Mandzukic), cercando di assicurarsi la finale con il Milan.

SHARE