SHARE

mahrez

Termina 1-0 per gli ospiti la sfida del Vicarage Road tra Watford-Leciester. Le Foxes di Claudio Ranieri, dopo il pari del derby tra Tottenham-Arsenal, mettono la freccia e staccano le due londinesi a 5 e 8 punti. Il sogno rischia di diventare realtà

LA CHIAVE TATTICA – Come tutti si aspettavano già dalla vigilia, match molto combattuto e molto tattico quello in scena al Vicarage Road. Le squadre di Quique Flores e Ranieri giocano un calcio molto simile, stesso modulo di partenza, stessa interpretazione e stessa intensità. Entrambe le squadre esprimono il meglio del loro repertorio quando riescono a scatenarsi in ripartenza e quindi nel primo tempo nessuna delle due compagini sembra voler prendere le redini del gioco. I 22 i campo sono racchiusi in pochissimi metri, squadre cortissime con tanti scontri fisici in mezzo e pochissime occasioni da gol. Si esaltano le organizzazioni difensive a discapito dei giocatori di qualità e dello spettacolo. Una partita chiusa che può essere sbloccata solo da un episodio o dalla giocata di un singolo, che puntualmente arriva nella ripresa. Il sinistro è sempre quello magico di Riyad Mahrez, che in area vede la porta, prende la mira, e spara alle spalle di Gomes. E’ l’episodio giusto che cambia completamente le sorti della partita. Il Watford prova a ricucire lo strappo lanciandosi in avanti, ma il Leicester è come al solito perfetto in fase difensiva, un solo corpo che stringe, accorcia, raddoppia su ogni uomo che supera la metà campo. In ripartenza non c’è la solita cattiveria e precisione per siglare il raddoppio, ma non ce ne sarà bisogno. Il Leicester batte 1-0 il Watford e vola a +5 in classifica sul Tottenham, a +8 sull’Arsenal.

I PROTAGONISTI – Con il gemello Vardy un tantino fuori forma, i 3 punti portano la firma rovente di Riyad Mahrez. Non una partita splendida ma, come i grandi sanno fare, risulta tremendamente decisivo. Solita grande prova di Kante in mezzo al campo, enorme quella di Morgan e Huth in difesa, che cancellano la temutissima accoppiata Ighalo-Deeney.

IL MOMENTO – All’uscita dagli spogliatoi il Leicester rientra subito con un doppio cambio, fuori Albrighton e Okazaki per Schlupp e King. Non cambia molto l’atteggiamento della squadra o il modulo di gioco, ma è il messaggio che Ranieri invia prima ai suoi giocatori e poi gli avversari. Il derby si è concluso in parità, rimaniamo stabili in testa ma non ci accontentiamo. Vogliamo la vittoria e faremo di tutto per ottenerla. Detto fatto. Ranieri comanda, la squadra esegue.

LA GIOCATA – Impossibile non dare la palma di “play of the game” a Riyad Mahrez. Il gol che sblocca il match al 56’, oltre a significare 3 punti e allungo sul Tottenham, è l’ennesima perla di una stagione clamorosa. Crossa dalla sinistra del solito instancabile Fuchs ma la difesa di casa mette la palla fuori. Pochi metri dentro l’area Mahrez aggancia il pallone e in un amen calcia a giro sul primo palo, dove Gomes può allungarsi, ma non può assolutamente evitare il gol.

IL TABELLINO

Watford-Leicester 0-1 [56’ Mahrez (L)]

WATFORD (4-4-2): Gomes; Nyom (dal 82’) Anya, Prodl, Britos, Ake; Suarez (dal 65’) Abdi, Amrabat, Watson, Capoue (dal 88’) Oulare; Deeney, Ighalo. All. Flores.

LEICESTER (4-4-2): Schmeichel; Simpson, Morgan, Huth, Fuchs; Mahrez, Drinkwater, Kantè; Albrighton (dal 46’) Schlupp; Okazaki (dal 46’) King, Vardy. All. Ranieri.

SHARE