SHARE

inter

Sarà Inter-Palermo a chiudere la 28/giornata di serie A, con inizio in programma alle 20.45. I nerazzurri cercano conferme e punti dopo la positiva prestazione in Coppa Italia con la Juventus, a patto di non sottovalutare i rosanero di Iachini, vogliosi di tirarsi fuori dalla lotta per non retrocedere nonostante il periodo negativo (sei partite senza successi, un punto di vantaggio sul Frosinone terzultimo).

Ecco le formazioni ufficiali delle due squadre:

INTER (4-2-3-1): Carrizo; D’Ambrosio, Miranda, Murillo, Nagatomo; Kondogbia, Medel; Ljajic, Palacio,Perisic; Icardi. All. Mancini

PALERMO (3-5-1-1): Sorrentino; Vitiello, Gonzalez, Andelkovic; Rispoli, Hiljemark, Maresca, Chochev, Pezzella; Vazquez; Gilardino. All. Iachini

QUI INTER Tornare alla vittoria e mettersi in scia delle altre pretendenti nella corsa al terzo posto Champions. Roberto Mancini crede ancora alla possibilità di riprendere i giallorossi, lanciatissimi dopo i sette successi consecutivi, a patto di non fallire il doppio impegno casalingo con Palermo e Bologna. Senza Handanovic, colpito da un attacco influenzale questa mattina, in porta toccherà nuovamente a Carrizo come mercoledì nella semifinale di ritorno di Coppa Italia. Difesa a 4, mediana con la coppia Medel-Kondogbia, in tre dietro all’unica punta Icardi che ritrova posto in squadra. L’argentino, elogiato ancora una volta dal tecnico nerazzurro in conferenza stampa (“Icardi è un giocatore giovane, sul quale il club punterà in futuro. Per questo abbiamo deciso di dargli la fascia. Deve crescere ancora molto, essere il capitano significa avere grande responsabilità e il suo percorso ha bisogno di tempo”), sarà il terminale offensivo.

QUI PALERMO Tornato ormai da due settimane alla guida dei rosanero, Beppe Iachini ha ereditato una squadra in piena di crisi d’identità e risultati. “Contro l’Inter vogliamo giocarcela alla pari e dobbiamo affrontarli come se fosse una diretta concorrente. Il messaggio che vogliamo mandare ai ragazzi, invece, è quello di preparare tutte le partite che mancano da qui alla fine del campionato alla stessa maniera”. Sorrentino torna tra i pali dopo l’infortunio, così come Vazquez su cui poggerà la manovra offensiva.

SHARE