SHARE

manaj-de biasi

Rey Manaj è il nuovo virgulto da tenere in considerazione di casa Inter. L’attaccante albanese classe 1997, approdato alla corte nerazzurra nella finestra estiva di calciomercato, ha subito destato ottime impressioni in ritiro salvo poi vedere il campo con il contagocce, solo qualche scampolo di partita per lui che finora ha messo racimolato solo 5 presenze ufficiali con addosso la casacca della beneamata. Il CT dell’Albania Gianni De Biasi ha avvertito il giovane talento originario di Lushnjë, potenziale candidato a far parte dell’avventura di Euro2016.

DE BIASI E MANAJ Queste le parole del Commissario Tecnico della Nazionale albanese Gianni De Biasi intervenuto in occasione della cerimonia di consegna della Panchina d’Oro “Sarebbe auspicabile un trasferimento per Manaj. Perchè credo che se anche nella prossima stagione dovesse rimanere all’Inter dovrebbe far parte di un progetto, per quanto riguarda il modo di pensare poi ognuno è libero di far quel che vuole a casa sua anche perchè io non voglio entrare nel merito dei programmi dell’Inter, reputo che un ragazzo abbia la necessità di mettersi alla prova ogni domenica, ogni sabato, ogni venerdì anche perchè oggi si gioca tutti i giorni. Per lui, per il processo di crescita, credo sia fondamentale questo aspetto; i talenti madre natura glieli ha dati, lui ha una grande personalità e, a mio avviso, ha già stabilito un record come quello di far gol appena 10 secondi dopo aver debuttato con la sua Nazionale”.

Sul record di Manaj il tecnico ha spiegato “Messo in campo, su calcio d’angolo è avanzato e ha fatto gol. Questa la rapidità di Manaj, una dote che lui ha messo subito a frutto. E’ uno che vede la porta, è uno che ha forza fisica, è molto giovane (1997) non ha ancora venti anni e credo che il futuro possa essere solo dalla sua parte, l’importante che lui sappia canalizzare la grande deterinazione la grande grinta che ha dentro di sé e la sappia indirizzare al meglio”.

Stefano Mastini

SHARE