SHARE
Nainggolan Roma

nainggolan-roma

Piccolo incidente per la Roma nella lunga ricorsa alla sfida di domani sera al Santiago Bernabeu. Nella seduta di questa sera, svoltasi proprio nello storico impianto spagnolo, si è fermato dopo soli 10 minuti Radja Nainggolan. Il centrocampista belga non ha preso parte all’allenamento che Luciano Spalletti aveva lasciato a porte aperte sia per i giornalisti che per pubblico. Il problema riscontrato dall’ex giocatore del Cagliari è agli adduttori della coscia destra, un inconveniente che difficilmente potrà permettere al Ninja di disputare il match contro il Real Madrid.

A questo punto Spalletti, per il suo classico 4-2-3-1, potrebbe porre al fianco di Miralem Pjanic l’esperto Seydou Keita. Il centrocampista maliano sa bene cosa vuol dire giocare e vincere al Santiago Bernabeu, dopo gli anni trionfali al Barcellona. Non è però da escludere un nuovo utilizzo di William Vainqueur, che aveva già disputato il match d’andata. La prova del francese era stata tutt’altro che negativa, anzi, fu una delle note liete della serata. Continua invece l’ottimo momento di forma di Stephan El Shaarawy, autore di una tripletta nella partitella di fine rifinitura. Il Faraone giocherà sicuramente largo a sinistra, con Salah dall’altro lato e Perotti alle spalle di Edin Dzeko.

Questo il possibile 4-2-3-1 che utilizzerà Luciano Spalletti: Szczesny; Florenzi, Manolas, Zukanovic, Digne; Keita (Vainqueur), Pjanic; El Shaarawy, Perotti, Salah; Dzeko

SHARE