SHARE

kovac

Dopo la scorsa stagione culminata con una salvezza tranquilla al nono posto e con il capocannoniere del torneo, Alex Meier a quota 19 reti, nessuno dalle parti di Francoforte si sarebbe aspettato di essere immischiato in piena lotta per la permanenza in Bundesliga. I risultati dell’Eintracht in questa annata non sono stati infatti sicuramente all’altezza nonostante un avvio comunque in linea con le aspettative e con il trio Meier-Seferovic-Castaignos che sembrava finalmente pronto a dare spettacolo e goal ai tifosi della Commerzbank-Arena. Dopo 25 giornate con soli 24 punti conquistati ed una differenza reti di -12 che hanno prodotto il terz’ultimo posto attualmente occupato in classifica, è giunto il momento di rinnovarsi in casa Eintracht con l’esonero un paio di giorni fa dell’ormai ex tecnico Armin Veh. A darne l’annuncio è stato il presidente Heribert Bruchhagen, come si legge anche sul sito ufficiale del club, motivando la decisone come un modo di dare una scossa alla squadra. Intanto fino ad oggi il team di Francoforte è stato affidato alle cure dell’allenatore in seconda, Reiner Geyer.

ORA TOCCA A KOVAC – Il regno di Geyer è stato però estremamente breve, infatti proprio oggi la società tedesca ha optato ufficialmente per l’ex ct della Croazia, Niko Kovac. L’annuncio ufficiale è arrivato in giornata attraverso i canali di comunicazione del club pronto ad affidarsi proprio a Kovac per salvare l’Eintracht dal baratro retrocessione. Il comunicato apparso sul sito ufficiale delle ‘Aquile’, oltre a delineare la carriera del neo tecnico croato, ha evidenziato anche le parole di Heribert Bruchhagen: “Dovrà essere l’obiettivo di Niko Kovac, per liberare l’energia al fine di evitare la retrocessione. Siamo convinti che raggiungerà questo obiettivo”.

Fiducia dunque a Niko Kovac, reduce da un’esperienza di circa 2 anni alla guida della Croazia culminata con l’esonero arrivato il nove settembre del 2015. Nella sua lunga carriera da calciatore Kovac ha per giunta indossato in Germania le maglie di Hertha Berlino, Bayer Leverkusen, Amburgo e Bayern Monaco conquistando anche una Bundes e una coppa di Germania entrambe nella stagione 2002/03.

SHARE